A letto con la nuora: “ora potrebbe essere incinta di mio figlio”

0
4246
(websource/archivio)

Altro che Beautiful. Confessione choc di un uomo: “sono andato a letto con mia nuora, ora potrebbe essere incinta di mio figlio”.

Leggendo le prime righe di questa storia si ha l’impressione di essere davanti alla trama di una soap opera e, invece, è tutto vero. Quella che stiamo per raccontarvi assomiglia molto alla trama di un episodio di Beautiful. Purtroppo, però, si tratta della vita reae.

La storia choc di un uomo: “Sono andato a letto con mia nuora e ora potrebbe essere incinta di mio figlio”

Un uomo di 46 anni, attraverso una lettera pubblicata dalla nota rubrica del The Sun, “Dear Deidre”, ha confessato di essere andato a letto con la nuora e che, oggi, a ragazza potrebbe essere incinta di suo figlio.

«Ho avuto una notte di sesso con mia nuora e sono così profondamente innamorato di lei che ho lasciato mia moglie» – inizia così la confessione del 46enne che poi continua – «La prima volta che mio figlio 26enne ha portato questa ragazza a casa, sono rimasto subito colpito. Ha 23 anni ed è straordinariamente bella. L’abbiamo accolta nella nostra famiglia. Si sono sposati l’anno scorso. Lei e mio figlio vivono con noi e mia moglie le ha procurato un lavoro al supermercato dove lavora».

«Poi qualche mese fa – aggiunge – siamo andati tutti al matrimonio di mio nipote e ci siamo sistemati nello stesso albergo. La sera io e mia nuora ci siamo intrattenuti a bere da soli dopo che mia moglie e mio figlio sono andati a letto. Siamo andati fuori a fumare e ci siamo ritrovati in auto a fare sesso sul sedile posteriore. Abbiamo concordato che non sarebbe successo di nuovo e che sarebbe rimasto il nostro segreto».

Tutto è andato come previsto fino a quando la ragazza ha scoperto di essere incinta. «Lei ama mio figlio e non volevamo fare del male a nessuno. Un paio di mesi dopo, abbiamo avuto un pranzo di domenica in famiglia e mio figlio ha detto che aveva qualcosa da dirci. Ha detto che sua moglie era incinta e che erano al settimo cielo. Mi sono congratulato con loro ma mi sono sentito male dentro».