Danilo Petrucci
Getty Images

Test MotoGP, Danilo Petrucci: “Siamo ripartiti da zero”

Danilo Petrucci a Brno ha effettuato la sua peggior gara stagionale chiudendo in ottava posizione. Nel lunedì di test non ha voluto provare troppe cose sulla Ducati Desmosedici, ma piuttosto focalizzarsi sul setting della GP19. “In realtà c’erano molte cose in programma che volevamo provare. Ma dopo il risultato di domenica, abbiamo deciso di concentrarci sul set-up e trovare una buona velocità. Abbiamo ricominciato da capo e siamo partiti da zero, come se fossimo di nuovo nelle FP1”.

Per Danilo Petrucci programma di lavoro differente rispetto ad Andrea Dovizioso che ha lavorato soprattutto su una nuova carena aerodinamica. “Il focus era sull’assetto, quindi non volevamo cose che potessero incasinarci. La carena è molto simile, ma con la nuova perdo meno velocità e la velocità può essere un problema su una pista come Brno. Il mio ritardo su Dovi e Jack [Miller] è sempre stato di due, tre decimi di secondo, ho sempre perso un po’ in quarta o quinta marcia. Ma lunedì ci siamo concentrati solo sull’assetto e sulla geometria della moto”.

Con i progressi, il pilota della Ducati Factory è stato soddisfatto alla fine della giornata di test, che ha concluso al decimo posto: “Alla fine abbiamo trovato qualcosa, ne sono felice – anche se non posso davvero essere felice perché è un po’ tardi”. Ma la giornata di test non è andata persa, in quanto alcune soluzioni si riveleranno utili anche in Austria. Il problema principale del pilota ternano è il grip al posteriore soprattutto quando le temperature si alzano: “Se mi manca l’aderenza per fermare la moto, allora sono nei guai ed è molto difficile per me essere veloce”.