MotoGP, Vinales: “Nuova Yamaha? Non so se siamo sulla giusta strada”

0
160
Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)

Maverick Vinales ha concluso al secondo posto la giornata di test MotoGP a Brno. Pochi millesimi lo hanno separato dal leader Fabio Quartararo, in sella alla Yamaha M1 del team cliente Petronas.

Tre moto di Iwata nelle prime tre posizioni, considerando che dietro allo spagnolo si è piazzato Franco Morbidelli. Sesto, invece, Valentino Rossi. Oggi per Yamaha giornata importante dato che veniva portato un primo prototipo in ottica 2020 con un nuovo motore. Tuttavia, sembra che il propulsore testato non abbia dato risposte sufficientemente positive. Servono ancora cavalli per fare la differenza.

MotoGP, test Brno: Vinales non impressionato dalla Yamaha 2020

Vinales al termine della giornata non si è granché sbilanciato sulla Yamaha M1 versione 2020 provata oggi: «Si tratta solo di un piccolo passo – riporta Crash.net – e non so se siamo nella direzione corretta. Infatti oggi l’ho provata quando c’era molto grip in pista e quella è una condizione nella quale solitamente andiamo abbastanza bene. Ci serve provare quando c’è meno aderenza. Credo che quello di Misano sarà un test più realistico e sapremo più cose».

Al pilota spagnolo è stato domandato se comunque sia positivo il fatto che Yamaha sia riuscita a portare un primo prototipo 2020 già oggi: «Sì, sempre qualcosa di positivo. Negli anni precedenti non era mai arrivato nulla di nuovo, quindi in fabbrica stanno lavorando molto duramente. I pochi giri che ho fatto sono stati veloci, comunque era simile all’altra moto o poco più veloce».

Il team Monster Energy ha lavorato anche in vista del Gran Premio d’Austria 2019 MotoGP, che si disputa in questo weekend: «Abbiamo lavorato per migliorare il mio feeling in gara  – spiega Vinales -. Volevo progredire in frenata, siamo intervenuti sulla sospensione anteriore, riuscendo a trovare un miglioramento. Ma è già capitato di andare bene nei test, dunque bisogna mantenere la calma e la concentrazione per Spielberg. Soffriremo in accelerazione, oggi non avevamo novità per progredire».