Tragedia sulla spiaggia: vittima un giovane ragazzo

0
114
Ebola
Ambulanza (foto dal web)

Un ragazzo di soli 18 anni è morto in spiaggia nel pomeriggio di ieri a Scauri (Latina) dopo essersi tuffato in acqua. Probabilmente a causare il decesso sarebbe stato un malore provocato da una bibita ghiacciata bevuta poco prima dal 18enne.

Terribile tragedia sul lungomare di Scauri, frazione del comune di Minturno, in provincia di Latina, dove nel primo pomeriggio di ieri, domenica 4 agosto, un ragazzo di 18 anni è morto annegato. Secondo una prima ricostruzione, il 18enne sarebbe deceduto dopo essersi tuffato in acqua ed aver bevuto una bevanda ghiacciata poco prima. Sul posto sono arrivati immediatamente i sanitari del 118 e la Guardia Costiera che non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo.

Leggi anche —> Strage di Corinaldo, svolta nelle indagini: in manette i componenti di una banda

Latina, ragazzo 18enne si tuffa in acqua e muore: a causare la morte potrebbe essere stato un malore

Un ragazzo di soli 18 anni di origini romene ha perso la vita ieri pomeriggio sulle spiagge di Scauri, frazione del comune di Minturno (Latina). Il 18enne, secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa locale e dalla redazione de Il Messaggero, dopo aver bevuto una bibita ghiacciata ha deciso di fare un bagno e si è tuffato in acqua, dove sarebbe stato colto da un malore che gli è stato fatale. Sul luogo della tragedia sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118, gli agenti della Polizia Locale ed i militari della Guardia Costiera, allarmati dai bagnanti presenti in spiaggia. I soccorsi, però, non hanno potuto far nulla per il ragazzo 18enne di cui è stato possibile solo constatarne il decesso, probabilmente avvenuto per annegamento. Come riportato dal quotidiano Il Messaggero, la vittima era arrivata sul litorale di Latina da Benevento in compagnia del padre e di una comitiva di turisti con una gita organizzata. Adesso la salma del 18enne è a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà decidere se disporre l’esame autoptico o altri eventuali accertamenti utili a chiarire le dinamiche della tragedia e le cause che hanno provocato il decesso.

Leggi anche —> Esplosione nella notte: strage davanti ad un ospedale