BMW conferma due nuove varianti per la prossima M3

0
93
(websource)

Il capo della divisione M di BMW, Markus Flasch, ha appena confermato alcune importanti modifiche alla M3.

La BMW M3 2021, con il nome in codice G80, sarà presentata insieme alla M4.

In un’intervista con la rivista ‘CAR‘, il boss della divisione M ha detto che la prossima M3 utilizzerà un motore 3.0 litri twin turbo a sei cilindri chiamato S58; lo stesso motore dei modelli in arrivo X3 M e X4 M. Saranno disponibili due potenze del motore, 480 CV e 510 CV, adottando ottimizzazioni e modifiche per adattarsi ad un sistema a livelli.

Possiamo aspettarci che l’assetto Competition abbia il motore di maggiore potenza, con la M3 di serie che raggiungerà invece i 480 CV. Per quanto riguarda le trasmissioni, vi sarà un sistema ottimizzato ma simile a quello utilizzato nella BMW M5, dove la trazione integrale è la norma mentre la modalità a trazione posteriore sarà a discrezione del guidatore. Per tutti i puristi, Flasch ha anche detto che sono previste versioni più “pure” di queste vetture M.

Queste vetture M3 e M4 “Pure” avranno una potenza leggermente inferiore, stimata a circa 450 CV, saranno disponibili solo in manuale e saranno limitate a una trazione posteriore vecchia scuola, completata da un blocco elettronico del differenziale.

Commercializzate senza pretese e senza fronzoli, queste vetture saranno adatte a chi cerca quell’esperienza da “guidatore”, senza dover necessariamente scendere a compromessi in termini di tecnologia e prestazioni. La buona notizia è che l’aumento delle prestazioni a tutto campo porterà la M3 a spronare la nuova Mercedes-AMG C63 e le Audi RS4 e RS5.