MotoGP Brno, Dovizioso: “Ecco perché Marquez ha vinto”

0
8662
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso ci ha provato, ma contro questo Marc Marquez non c’era nulla da fare neppure a Brno. Il pilota Ducati non è riuscito a replicare la vittoria del 2018 e vede ulteriormente allontanarsi lo spagnolo nella classifica generale MotoGP. Ora sono 63 i punti di distanza.

Il forlivese non ha granché da rimproverarsi, semplicemente il campione del team Repsol Honda ne aveva di più. Imbattibile oggi come in diverse altre occasioni. Pensare di strappargli il titolo risulta complicato, anche se è dovere del Dovi e della casa di Borgo Panigale dare tutto fino alla fine. Domani c’è anche una importante giornata di test in Repubblica Ceca per provare a compiere qualche progresso, utile pure in ottica 2020.

MotoGP Brno, i commenti di Dovizioso sulla gara

Dovizioso al termine della gara di Brno si è concesso ai microfoni di Sky Sport MotoGP per commentare quanto successo. Ecco le sue parole: «Ho dato tutto, sono partito bene e mi sono messo in una posizione perfetta. Lui aveva la morbida dietro e poteva andare più forte, sono riuscito a tenere bene. Andavo meglio nel T1 e T4, lui nel T2 e T3. Ha potuto frenare più forte e questo non mi ha permesso di stare con lui. E’ calata a tutti la gomma, però lui aveva quel vantaggio in frenata e non sono riuscito a mantenere il passo».

Il pilota della Ducati nel corso della sua analisi fa capire perché Marquez riesca a fare determinate cose, cosa c’è dietro le sue vittorie soprattutto in questo 2019: «La Honda quest’anno accelera più forte ed è maggiormente competitiva in rettilineo. Noi siamo ancora forti in rettilineo, accelerazione e frenata ma ci manca ancora qualcosa e anche oggi ci è mancato. Peccato, lo vedevo al limite e stava anche per cadere ma come al solito è riuscito a recuperarla. Posso solo fargli i complimenti. Non si sa mai quanto ci metta una pezza lui e quanto sia a posto la moto. Oggi comunque in gara poteva staccare un po’ dopo in frenata e a rientrare in traiettoria».

A Dovizioso rimane un po’ di dubbio sulla scelta del pneumatico anteriore, però ritiene che lo stesso non sarebbe riuscito a vincere pur montando una hard invece della media: «Non avevo margine davanti per forzare. Se non avesse piovuto avrei messo la gomma dura anteriore, la media non è stato un grosso limite ma forse la hard poteva essere un po’ meglio, comunque non a sufficienza per stare con Marc. Comunque in generale lui riesce a frenare sempre un po’ dopo, inserendosi molto forte e restando in traiettoria. Ma l’anno scorso perdevano in accelerazione e quest’anno invece sono migliorati».

Il due volte vice-campione del mondo MotoGP è concentrato ora sul test di domani a Brno, ci sono novità da provare: «Speriamo che domani sarà asciutto perché abbiamo del materiale da provare per migliorare la moto e il mio feeling con essa. Dobbiamo progredire in certi piccoli aspetti. Marc sta facendo un’annata speciale, più di altre volte. Noi siamo secondi, però ci mette un po’ in crisi tutti e dobbiamo cercare qualcosa. Oggi siamo stati perfetti, ma non è stato sufficiente».