Ha lottato fino all’ultimo, ma la pallavolista Federica è morta

Federica De Biasi

La povera Federica De Biasi, ha lottato con la forza più estrema per cinque anni ha lottato contro la leucemia e alla fine si è dovuta arrendere.

LA giovane pallavolista è deceduta la scorsa notte a San Giustina in Colle, nel padovano. Lei era  Federica De Biasi, aveva 32 anni, ed è stata schiacciatrice prima alla squadra di Fratte e poi nel Loreggia Volley.

La chiamavano Chicca i suoi amici. Lei  lascia oltre ai genitori Maria Rosa e Gastone, le tre sorelle: Valeria, Greta e Aurora.

Una malattia che non Le ha lasciato scampo anche se fino all’ultimo ha provato a resistere.

Questa grave malattia si era manifestata alla fine del 2014 con un forte prurito. Federica si era rivolta ad un dermatologo, che le aveva consigliato di approfondire. “Quando ce ne siamo accorti la malattia, un linfoma di Hodgkin, era già avanti”, ha dichiarato  il padre. La giovane atleta si è così sottoposta alle cure prescritte da un oncologo. “Mesi di terapie tanto che a un certo punto aveva deciso di sospendere facendo qualche cura alternativa – dice il signor De Biasi – poi aveva prevalso la volontà di guarire e si era affidata a un valente oncologo trovando in lui la persona giusta, che ha saputo seguirla e consigliarla e che l’adorava”.

Tutto questo sino a ieri mattina, quando la malattia non le dato scampo ed è morta lasciando la sua famiglia in un tremendo sconforto.

Il Mattino di Padova attraverso le sue pagine online ha fatto sapere che era molto amata da tutta la famiglia, Federica aveva tanti amici, tante aspettative future e un sogno da realizzare: “tornare in Grecia dov’era andata in vacanza.