Venerdì movimentato per Valentino Rossi: dal motore rotto alla top ten

Il motore rotto sulla Yamaha di Valentino Rossi nelle prove libere del GP della Repubblica Ceca di MotoGP a Brno (Foto dal profilo ufficiale Twitter della MotoGP)
Il motore rotto sulla Yamaha di Valentino Rossi nelle prove libere del GP della Repubblica Ceca di MotoGP a Brno (Foto dal profilo ufficiale Twitter della MotoGP)

MotoGP | Venerdì movimentato per Valentino Rossi: dal motore rotto alla top ten

Colpi di scena a ripetizione per Valentino Rossi nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio della Repubblica Ceca a Brno. Proprio nel bel mezzo del turno del pomeriggio, a circa ventidue minuti dalla conclusione, infatti, sulla Yamaha del Dottore è esploso il motore, con una vistosa fumata bianca proprio mentre era impegnato nei suoi giri di pista. Il numero 46 è subito uscito fuori dalla traiettoria per evitare di inondare l’asfalto d’olio, ed è rientrato a velocità di crociera fino al suo box.

Qui, nel frattempo, i meccanici avevano spostato le gomme nuove in fretta e furia per poterlo rimandare in pista con la seconda moto, mentre su quella guasta partivano le indagini per comprendere le ragioni della rottura. Valentino Rossi è dunque riuscito a riprendere le prove in breve tempo e, nonostante lo sfortunato inconveniente, ha staccato un giro veloce di tutto rispetto: 1:56.527. Un crono sufficiente a permettergli l’ingresso nelle prime dieci posizioni, con il nono posto assoluto nella classifica finale al termine del venerdì di libere.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Un risultato che si potrebbe rivelare cruciale, per il prosieguo del weekend del nove volte iridato. Per la giornata di domani, infatti, a Brno è prevista pioggia: dunque è estremamente improbabile che nella terza e decisiva sessione in programma domani mattina dalle 9:55 qualche avversario riesca a migliorare i propri riscontri cronometrici. Molto probabilmente, al contrario, Rossi conserverà la sua attuale posizione, che gli consentirà l’accesso diretto alla fase finale delle qualifiche senza dover passare dalle eliminatorie, a cui già era stato costretto a partecipare in quattro occasioni nella prima metà della stagione. Insomma, un inizio di weekend di gara niente male per Vale in Repubblica Ceca. Anche a dispetto della sfortuna e dei problemi tecnici.