MotoGP Brno, Fabio Quartararo e la ‘terapia del dolore’

0
116
Fabio Quartararo
Getty Images

MotoGP, Fabio Quartararo e la ‘terapia del dolore’

Ancora una volta il rookie e prodigio francese della MotoGP Fabio Quartararo ha stupito gli avversari sulla Yamaha Petronas nel primo giorno di Brno. Ha fatto il giro più veloce della giornata in 1’55.8 e anticipato Marc Marquez di 23 millesimi.

Nella prima sessione di prove libere Fabio Quartararo si è preoccupato innanzitutto delle condizioni del suo braccio e della spalla dopo la pausa di tre settimane. “Davvero positivo, non ho sentito dolore. Normalmente, ho sentito dolore su ogni pista durante le FP1 del venerdì, ogni volta che sono tornato in moto dopo una pausa di dieci giorni. Ma stamattina ho avuto un buon feeling, anche nel pomeriggio. Sono contento che spalla e braccio non causino più alcun disagio”.

Nel pomeriggio ha montato soft al posteriore e media all’anteriore fissando il miglior tempo davanti al campione, rivelandosi un fenomeno sul giro secco. “Oggi abbiamo provato tutte e tre le mescole. Sembra che ci sia un’enorme differenza tra le gomme morbide e le mescole Hard e Medium. Di solito puoi sentire la differenza, ma oggi era molto, molto grande. Il ritmo di Maverick è quindi ancora buono. Ma i miei meccanici mi hanno detto che è persino in grado di guidare un buon passo con le gomme morbide. Pertanto, sabato dobbiamo verificare se possiamo usare questo pneumatico per la distanza di gara di 21 giri”.

Con già tre pole position a suo nome, ottenute a Jerez, Barcellona e Assen, il pilota francese del team Yamaha Petronas SRT afferma che il suo obiettivo principale sono le prime due file nelle qualifiche sul circuito della Repubblica Ceca per lottare con il gruppo di testa e inseguire la sua prima vittoria in classe regina: “Il mio obiettivo per domani è quello di essere in testa alle due file della griglia poiché sappiamo che Brno può essere una pista difficile da superare”.