La maledizione dei Kennedy miete un’altra vittima: era  giovanissima – VIDEO

0
60

 

La famiglia Kennedy ha subito un’altra perdita: la scorsa notte è scomparsa prematuramente Saoirse Kennedy Hill, nipote di Bob. La 22enne era la figlia Cortney Kennedy.

Ieri è morta Saoirse Kennedy Hill, aveva 22 anni, ed era la figlia di Cortney Kennedy e nipote di Robert detto Bob, il candidato alle presidenziali americane ucciso nel 1968. La giovane stava per laurearsi al Boston College ed era impegnata in numerose attività di volontariato: era stata finanche in Messico per costruire scuole per le comunità locali.

Morta Saoirse Kennedy Hill, nipote di Bob: continua la maledizione dei Kennedy

Saoirse Kennedy Hill aveva 22 anni, stava per laurearsi ed era impegnata nel sociale. Ieri sera è stata ritrovata morta all’interno della storica residenza di famiglia a Marchant Havenue. Non sono ancora certe le cause della morte: alcune testate americane come il New York Times parlano di overdose da eroina, ma la Nbc non ha voluto confermare la notizia. Saoirse era figlia di Cortney Kennedy e di Paul Hill, famoso per essere stato uno dei “Quattro di Guildford”, un gruppo di nazionalisti irlandesi incarcerati ingiustamente negli anni Settanta con l’accusa di aver organizzato attentati poiché affiliati all’Ira, che ispirò, riporta la redazione de La Stampa il famoso film In nome del padre.

Da anni la giovane era diventata ambasciatrice della lotta contro la depressione e tempo addietro aveva parlato su una rivista scolastica di un suo tentativo di suicidio. Stando a quanto riportato da La Stampa la giovane avrebbe scritto: “Del cancro parliamo liberamente, perché non dobbiamo farlo della depressione, dell’ansia, dello stato bi-polare, dei disordini legati alla schizofrenia?”. Ed aveva proseguito dicendo: “Il fatto di non parlarne non significa che la persona che soffre, non stia combattendo la malattia”. A parlare della scomparsa della giovane Saoirse è stata la nonna Ethal: “I nostri cuori sono a pezzi la sua vita era piena di speranza e amore. Il mondo – riporta La Stampa è ora un po’ meno bello”.

La 22enne si aggiunge alla già lunga di decessi prematuri della famiglia Kennedy: la prima fu Rosemary, sorella di John, che nel 1941 venne lobotomizzata dal padre. Tre anni dopo un altro dei figli, Joseph Jr morì in guerra. Il 9 agosto 1963 John Kennedy perse il figlio nato prematuro. Tre mesi dopo il presidente venne ucciso a Dallas. Nel 1968 Robert detto Bob, candidato alle presidenziali, venne assassinato a Los Angeles subito dopo la vittoria alle primarie. Nel 1984 morì per overdose da cocaina David, uno dei figli di Robert. John Kennedy jr, morì alla guida di un piccolo aereo, assieme alla moglie e Mary Richardson Kennedy si tolse la vita nel 2012.

Leggi anche —> Carabiniere ucciso: al vaglio degli inquirenti i turni di servizio