Wolff teme la Ferrari in Ungheria: “Mi aspetto che andrà forte perché…”

0
389
Il team principal della Mercedes, Toto Wolff (Foto Andrej Isakovic/AFP/Getty Images)
Il team principal della Mercedes, Toto Wolff (Foto Andrej Isakovic/AFP/Getty Images)

F1 | Wolff teme la Ferrari in Ungheria: “Mi aspetto che andrà forte perché…”

La Mercedes affronta il Gran Premio d’Ungheria con un umore molto diverso dal solito. Al consueto ottimismo anche un po’ tracotante con cui si presenta in pista, sulle ali dell’entusiasmo per i trionfi a ripetizione, si sostituiscono questa volta i postumi della delusione ancora cocente per l’ultima battuta d’arresto di Hockenheim.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Proprio nel loro GP di casa in Germania, quello delle celebrazioni per i 125 anni di corse, infatti, la Freccia d’argento è stata protagonista del peggiore disastro delle ultime stagioni, rischiando di rimanere a bocca asciutta e raccogliendo appena due punti in totale grazie alle penalizzazioni delle Alfa Romeo. Per sua fortuna si torna a correre a distanza di una sola settimana, con l’appuntamento dell’Hungaroring, che concederà alla Stella a tre punte una pronta occasione di riscatto, che è obbligata a cogliere per evitare di andare in ferie con il morale sotto i tacchi.

Il team principal Toto Wolff fa dunque una chiamata alle armi più decisa del solito ai suoi uomini: “Abbiamo vissuto una domenica dolorosa a Hockenheim”, ammette alla vigilia dell’ultima tappa del calendario prima della pausa estiva. “Abbiamo commesso errori, preso le decisioni sbagliate e lasciato la Germania con due soli punti. Ma amiamo la Formula 1 per le sfide che ci pone davanti, perché per noi rappresentano opportunità di migliorare. Domenica eravamo uniti nel nostro dolore, lunedì eravamo uniti nella determinazione di trasformare le debolezze in punti di forza. Abbiamo discusso a lungo e apertamente quello che è andato storto e quali passi dovremo intraprendere per migliorare. Credo che uno dei punti forti del nostro team sia il modo in cui affrontiamo le sconfitte: accettiamo le responsabilità degli errori così da poter imparare e migliorare, e tornare ancora più forti. Il lato positivo è che la prossima gara arriva solo a pochi giorni dalla precedente e abbiamo la chance di riscattarci a Budapest questo weekend”.

Guai a dare per vinta la Ferrari

La Mercedes intende dunque sfruttare la delusione come stimolo a fare meglio già da questo weekend di gara, anche se nel recente passato la configurazione lenta e tortuosa della pista magiara l’ha sempre resa una delle meno favorevoli alle monoposto di Brackley. Una tendenza che si dovrebbe invertire in questa edizione, visto che il cambio drastico nella filosofia di progettazione della W10 l’ha resa più competitiva nei tratti misti e lenti: “Negli ultimi anni l’Hungaroring si è rivelato un circuito impegnativo per noi”, confessa Wolff, “ma siamo riusciti a vincere qui nella passata stagione e ci sono una serie di motivi per cui siamo convinti che la nostra macchina possa essere più competitiva in questa edizione rispetto alle scorse”.

Leggi anche -> La Ferrari in Ungheria: perché l’Hungaroring preoccupa la Rossa (VIDEO)

Il boss dei campioni del mondo in carica è ben consapevole, però, anche della necessità di evitare il rischio di sottovalutare i rivali. A partire dalla stessa Ferrari: il fatto che in questa prima parte della stagione la Rossa di Maranello non si sia trovata particolarmente a suo agio nei tracciati a bassa velocità, infatti, non significa che non preoccupi la Mercedes in vista dell’Ungheria. “Guardando alla concorrenza, la Ferrari si è rivelata molto forte nelle piste corte quest’anno e per questa ragione ci aspettiamo che sia di nuovo competitiva anche a Budapest”, spiega Wolff. “Quanto alla Red Bull, ha vinto due delle ultime tre gare con Max (Verstappen, ndr). Ma non perdiamo di vista il fatto che noi abbiamo trionfato in nove degli undici Gran Premi disputati finora in questa stagione, e siamo determinati a lottare con le unghie e con i denti in questo weekend per ottenere un altro grande risultato”.