Amanda Knox lancia raccolta fondi per il matrimonio, ma è già sposata da mesi

0
89
Amanda Knox
Amanda Knox (Getty Images)

Il settimanale Oggi ha svelato che Amanda Knox e Christopher Robinson, che avevano lanciato una raccolta fondi per organizzare il proprio matrimonio, sono in realtà sposati da 8 mesi.

Nei giorni scorsi Amanda Knox, la ragazza americana assolta in via definita in Italia nel processo per Meredith Kercher aveva lanciato una raccolta fondi per pagare le spese del proprio matrimonio con il proprio compagno, lo scrittore Christopher Robinson. Secondo uno scoop del settimanale Oggi, la Knox sarebbe già sposata da diversi mesi e il lancio della raccolta fondi potrebbe essere stato solo un metodo per concedere visibilità a Robinson.

Amanda Knox e la raccolta fondi per il matrimonio: lo scoop del settimanale Oggi

Una raccolta fondi per poter organizzare la “festa di matrimonio migliore di sempre per la nostra famiglia e i nostri amici“. Cosi Amanda Knox, la ragazza americana che venne processata e poi assolta in via definitiva dalla Corte di Cassazione per l’omicidio di Meredith Kercher, nei giorni scorsi ha lanciato, insieme al compagno Christopher Robinson, una raccolta fondi di 10mila dollari per organizzare il proprio matrimonio. La Knox in merito aveva dichiarato: “Non ci aspettavamo -riporta Repubblicadi pianificare il matrimonio e il primo viaggio di ritorno in Italia di Amanda allo stesso tempo. Ma quando l’Italy Innocence Project ha invitato Amanda non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione. Abbiamo speso i nostri fondi per il matrimonio in questo viaggio importante“. Secondo uno scoop lanciato dal settimanale Oggi, però, le cose non starebbero esattamente così dato che Amanda e Christopher sarebbero già sposati da 8 mesi. Il settimanale nelle anticipazioni del prossimo numero, nel quale verrà pubblicato anche il certificato di matrimonio, svela che le pubblicazioni sono state affisse il 21 novembre 2018 e che le nozze si sono tenute dieci giorni dopo, il 1° dicembre, mentre il certificato è stato emesso il 7 dicembre 2018, ovvero 8 mesi fa. Il certificato sarebbe consultabile nell’archivio della contea di King, dove attualmente la Knox vive. Il settimanale Oggi, dunque, si chiede il perché del lancio della raccolta fondi, ipotizzando che possa essersi trattata di una trovata per concedere un po’ di visibilità al compagno scrittore.

Leggi anche —> Amanda Knox lancia una raccolta fondi: “Voglio organizzare la più bella festa di sempre”