Vettel lancia un avvertimento: “Questo non dovrà mai accadere”

0
2190
Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel lancia un avvertimento: “Questo non dovrà mai accadere”

La F1 non dovrà mai e per nessuna ragione fare a meno del GP di Monza. Questo il Sebastian Vettel-pensiero a proposito della possibile soppressione di alcuni round storici del calendario della massima serie a ruote scoperte.

Interrogato sulla questione in occasione del weekend di gara in Germania, il ferrarista ha voluto esprimere tutto il proprio sostegno nei confronti non solo del tracciato tedesco, ma anche del resto degli impianti europei più amati dal pubblico.

Conosco bene le persone che lavorano ad Hockenheim. Ci stanno mettendo molto impegno e passione e sarebbero entusiasti di ospitare ancora il Circus. Tuttavia ad oggi non credo che riescano a guadagnarci qualcosa“, le sue parole riportate da Motorsport.com.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Da quanto ne so l’anno scorso sono andati in perdita e soltanto grazie alla Mercedes che si è proposta come main sponsor sono stati in grado di riavere il gran premio. Il problema è che il Paese non è disposto a pagare nulla, quindi per il futuro ci sarà bisogno di investitori esterni“, ha aggiunto prima di affondare il colpo sul sistema messo in atto prima da Bernie Ecclestone e poi da Liberty Media.  “Il modo in cui lo sport gestisce i suoi affari si basa su quanto pagano le persone per ottenere un appuntamento. Sarebbe invece importante non perdere le piste iconiche che hanno fatto la storia. Insomma, la F1 senza Monza sarebbe stupida . Inoltre anche per noi piloti è più divertente  guidare di fronte ad un pubblico folto che a delle tribune vuote. E’ inutile avere tanti posti, quando tanto non c’è nessuno seduto”.

Secondo Seb bisognerebbe finirla con i GP in Asia dove il seguito è pressoché nullo.

Ci sono persone che desiderano sempre fare soldi e profitti e questo approccio non aiuta se delle strutture sono pronte a pagare più di altre“, ha infine attaccato.

Chiara Rainis