Lewis Hamilton e Max Verstappen (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Lewis Hamilton e Max Verstappen (Foto Mark Thompson/Getty Images)

F1 | Il clamoroso scambio: Verstappen in Mercedes, Hamilton in Red Bull?

È uno scenario talmente clamoroso da sembrare poco più che un’ipotesi di fantamercato piloti. Uno dei tanti miraggi che servono a riempire le pagine dei giornali in queste pigre e calde settimane d’estate. Invece dobbiamo attribuire una certa credibilità a questa indiscrezione, visto che a metterla nero su bianco, sulle colonne del Corriere della Sera, è nientemeno che Giorgio Terruzzi, uno dei più conosciuti, esperti ed autorevoli giornalisti italiani che si occupano di Formula 1.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ebbene, la bomba che Terruzzi ha sganciato questa mattina è destinata a far discutere, talmente è pazzesca e inaspettata: Mercedes e Red Bull stanno lavorando ad uno scambio tra i loro piloti Lewis Hamilton e Max Verstappen. La trattativa viene portata avanti, ovviamente, in chiave 2021, ovvero quando scadranno contemporaneamente i contratti dei due piloti, insieme a quelli di tutti gli altri top driver. A quel punto le traiettorie future del dominatore degli ultimi Mondiali e del giovane talento più corteggiato della F1 si potrebbero davvero incrociare.

Doppia mossa per Verstappen e Hamilton

Da una parte, infatti, c’è la Mercedes in cerca di un portacolori a cui affidare non solo il suo presente, ma anche il suo futuro: non può essere più Hamilton, che ormai ha 34 anni e non potrà continuare a correre ancora molto a lungo, ma l’identikit non sembra descrivere nemmeno Valtteri Bottas, il quale addirittura rischia di perdere il suo posto di seconda guida a vantaggio del collaudatore Esteban Ocon. Serve un emergente, un pilota giovane ma già solido: insomma, proprio il 21enne olandese, nei confronti del quale, del resto, il team principal Toto Wolff non ha mai nascosto la propria stima.

Dall’altra parte c’è un Hamilton lanciatissimo verso il sesto campionato del mondo, ad un passo dal record storico di Michael Schumacher, ma ormai talmente sazio di vittorie a ripetizione da andare comprensibilmente alla ricerca di nuovi stimoli. Una squadra diversa, dunque: e quella dei Bibitari potrebbe essere proprio quella giusta, visto che può offrirgli il genio aerodinamico di Adrian Newey, ma anche un motore Honda che è visibilmente cresciuto nell’ultimo periodo. Dunque, questo matrimonio s’ha da fare.

Tutte le ipotesi del mercato piloti F1

L’altra alternativa, ovviamente, sia per Verstappen che per Hamilton si potrebbe chiamare Ferrari. E, infatti, entrambi i piloti si sarebbero offerti nelle scorse settimane, più o meno esplicitamente, a Maranello. Ma entrambi hanno ricevuto la stessa risposta: “No, grazie”; il medesimo cortese rifiuto che si è visto rivolgere anche Fernando Alonso, a caccia del grande ritorno. È vero, infatti, che le quotazioni di Sebastian Vettel alla Rossa stanno continuando a calare, ma è altrettanto vero che un capitano per il futuro la Scuderia ce l’ha già: è Charles Leclerc.

Potrebbe essere dunque non solo inutile, ma perfino controproducente affiancargli un campione già formato, che rischia di innescare una lotta interna e fratricida per il ruolo di prima guida. La Ferrari preferirebbe un compagno di squadra esperto ma non scomodo, ad esempio Daniel Ricciardo. E Fernando Alonso? Anche lui starebbe cercando di riciclarsi in Red Bull, ma non al posto di Verstappen, bensì del deludente secondo pilota Pierre Gasly. E se l’appiedamento del francese, come in molti sussurrano, dovesse arrivare già prima della fine della stagione, allora potremmo rivedere Nando in F1 molto prima del previsto.

Fabrizio Corgnati