Valentino Rossi e Marc Marquez si giocano due record storici a Brno

0
343
Marc Marquez e Valentino Rossi (Foto GEPA pictures/Andreas Pranter)
Marc Marquez e Valentino Rossi (Foto GEPA pictures/Andreas Pranter)

MotoGP | Valentino Rossi e Marc Marquez si giocano due record storici a Brno

Quella di domenica a Brno è sulla buona strada per diventare una gara da record per la MotoGP. Sono tanti, infatti, i primati che potrebbero cadere nel prossimo weekend di gara, che segna il ritorno alle corse del Motomondiale dopo il mese di pausa estiva. Intanto si combatterà un duello a distanza molto particolare, quello tra i due storici rivali Valentino Rossi e Max Biaggi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In palio c’è il titolo di pilota più vincente di tutti i tempi sulla pista ceca: al momento entrambi sono appaiati a quota sette vittorie (il Dottore ha trionfato una volta ciascuna in classe 125, 250 e 500 e quattro in MotoGP, il Corsaro quattro volte in 250, due in 500 e una in MotoGP). Insomma, se il fenomeno di Tavullia riuscisse a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi, non solo metterebbe fine ad un digiuno di successi che dura ormai da oltre due anni, ma salirebbe anche in cima solitario alla speciale classifica del maggior numero di trionfi nel Gran Premio della Repubblica Ceca.

Leggi anche -> Valentino Rossi, ora o mai più: questo è il momento giusto per la svolta

C’è però anche un altro traguardo importante che il numero 46 è in lizza per tagliare. Con l’arrivo all’ottavo posto nell’ultima gara al Sachsenring, infatti, Vale ha ottenuto il suo 299° arrivo a punti da quando esordì in 500 nel 2000: quindi, se riuscisse a ripetersi anche a Brno, diventerebbe il primo pilota in assoluto nella storia ad entrare in zona punti per 300 volte in classe regina. Brno è anche l’unico circuito, insieme a Jerez de la Frontera, sul quale Valentino Rossi ha corso in ogni singola annata della sua carriera: sulle altre tre piste sempre rimaste in calendario durante i suoi 25 anni di Motomondiale (il Mugello, Barcellona e Assen), infatti, il pesarese fu costretto a non prendere parte alle corse nel 2010, per colpa dell’infortunio riportato nelle prove del Gran Premio d’Italia.

Pole e vittorie, per Marquez numeri importanti

Anche Marc Marquez, che pure da queste parti ha vinto solo tre volte in carriera (due in MotoGP e una in Moto2), ha però la possibilità di eguagliare due importanti record nel corso di questo fine settimana di gara. Il primo riguarda il maggior numero di pole position: nell’ultimo Gran Premio di Germania, infatti, il Cabroncito ha raggiunto l’85esima della sua carriera e la 57esima in MotoGP, una sola in meno del primato assoluto detenuto da Mick Doohan. Quindi, se anche sabato conquistasse la partenza al palo, il campione catalano affiancherebbe il suo nome a quello dell’australiano suo predecessore alla Honda a quota 58 pole in classe regina.

Ma Marquez è ad un passo dall’appaiare anche un altro grande campionissimo della storia: Mike Hailwood, a quota 76 vittorie in carriera. Con il trionfo del Sachsenring, per ora il leader del Motomondiale si è fermato a 75 (49 in MotoGP, 16 in Moto2 e 10 in 125), ma gli basterebbe un altro successo domenica per raggiungere il britannico. Solo tre piloti nella storia hanno vinto più gare: Giacomo Agostini con 122, Valentino Rossi con 115 e Angel Nieto con 90.

Fabrizio Corgnati