MotoGP, Marc Marquez: “A Brno nulla di scontato”

Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)

MotoGP, Marc Marquez: “A Brno nulla di scontato”

Dopo la pausa estiva il Repsol Honda Team torna in azione ricaricato e pronto ad attaccare anche nella seconda metà del 2019. Marc Marquez guida la classifica con 58 punti di vantaggio sul primo inseguitore Andrea Dovizioso, mentre Jorge Lorenzo sarà costretto a saltare sia la gara di Brno che in Austria fra sette giorni, a causa dell’ultimo infortunio rimediato ad Assen.

Il Repsol Honda Team è impaziente di tornare in pista e continuare a lottare per la vittoria. Dopo aver offerto una prestazione eccezionale al GP di Germania, Marc Marquez è intenzionato a non abbassare la guardia nonostante il gap che lo divide dalle Ducati. Difendere questo vantaggio rispetto ai suoi avversari del titolo è l’obiettivo principale per il campione del mondo in carica al GP di Brno (QUI programma e orari).

“Sono molto entusiasta di tornare in bici. Le vacanze estive sono sempre piacevoli per rilassarsi un po’, ma presto ti manca la squadra e la moto! Sono pronto per tornare al lavoro e Brno è un circuito divertente da guidare – ha dichiarato Marc Marquez -. Abbiamo concluso la prima metà della stagione in modo molto forte e ora dobbiamo concentrarci per continuare. Brno è un circuito in cui molti piloti sono spesso forti, quindi non possiamo dare nulla per scontato. Spero che la ripresa di Jorge stia andando bene e che presto rientrerà in squadra”.

Stefan Bradl in coppia con Marc Marquez

Il maiorchino verrà sostituito dal collaudatore tedesco Stefan Bradl, reduce dalla 8 Ore di Suzuka. Bradl punta a un altro fine settimana da top-10. “Non vedo l’ora di correre a Brno ed è bello essere di nuovo con il Repsol Honda Team, perché mi è davvero piaciuto lavorare con loro al Sachsenring. Il nostro obiettivo è continuare da dove siamo partiti in Germania e continuare ad andare avanti. Sono felice di avere di nuovo questa possibilità e voglio ringraziare HRC e il Repsol Honda Team. Certamente auguro tutto il meglio a Jorge, sperando possa tornare ancora più forte”.