Mitsubishi Pajero Sport 2020, un lifting di mezza età

0
230
(Image by Motor1)

Conosciuto come Montero Sport o Shogun Sport in alcuni mercati, il Mitsubishi Pajero Sport nella sua terza iterazione è in circolazione dall’agosto 2015, quindi è trascorso abbastanza tempo per un “lifting” da metà ciclo.

Il SUV di medie dimensioni aveva già un design audace con un’imponente fascia frontale, ma il lifting ha dato un nuovo slancio applicando il corporate design aggiornato denominato “Dynamic Shield” che abbiamo visto sull’Eclipse Cross.

Entrando nell’abitacolo, Mitsubishi ha installato un quadro strumenti digitale da 8 pollici e un touchscreen aggiornato delle stesse dimensioni per il sistema di infotainment. Il Pajero Sport è un po’ più sofisticato di prima grazie alle superfici più morbide in tutto l’abitacolo, mentre i passeggeri posteriori hanno ora accesso alla propria presa di corrente AC accanto alla porta USB. È disponibile anche un portellone posteriore a motore con funzione vivavoce, così come la possibilità di accedere ad alcuni comandi e informazioni del SUV attraverso uno smartphone.

(Image by Motor1)

Con l’aggiornamento, Mitsubishi sta amplificando la gamma di funzioni di sicurezza di Pajero Sport con l’aggiunta di sistemi di assistenza al cambio di corsia e di avviso al traffico incrociato posteriore. A completare le modifiche all’interno è il vano portaoggetti aggiornato accessibile da entrambi i lati insieme a una console inferiore rielaborata.

Come nel caso del modello precedente, il Pajero Sport 2020 utilizza un motore turbodiesel da 2.4 litri a quattro cilindri condiviso con il Triton. In questo modo riesce ad erogare una potenza di 178 cavalli e 430 Newton-metri di coppia tramite un cambio automatico a otto marce.

Mitsubishi ha già dato il via alle vendite del Pajero Sport aggiornato in Thailandia, dove il SUV di medie dimensioni è in costruzione presso lo stabilimento di Laem Chabang.