MotoGP, Graziano Rossi: “Vale può puntare al titolo mondiale”

0
3832
Valentino Rossi (Foto Filippo Monteforte/Afp/Getty Images)
Valentino Rossi (Foto Filippo Monteforte/Afp/Getty Images)

MotoGP, Graziano Rossi: “Vale può puntare al titolo mondiale”

Valentino Rossi incassa il suo peggior inizio di campionato in carriera nella stagione 2019, ma non ha nessuna intenzione di lasciare anzitempo la classe MotoGP, come molte voci indebite preannunciavano nelle settimane scorse.

A mettere fine alle falsi voci è arrivato il chiarimento definitivo di Alberto Tebaldi, ma anche le parole di papà Graziano, che assicura il rispetto del contratto fino alla scadenza del 2020. Tra pochi giorni si torna in pista sul circuito di Brno, nella Repubblica Ceca. dove Valentino Rossi ha ottenuto la sua prima vittoria nella categoria 125cc nel 1996. “Abbiamo appena finito la prima metà del campionato e sfortunatamente per Vale è stata la prima peggior prima metà della stagione da quando è in MotoGP”, ha ricordato Graziano Rossi a Radio Marca. “Nelle ultime tre gare prima delle vacanze le cose non sono andate così bene perché la M1 non è una moto facile da guidare, è necessaria una perfetta messa a punto perché Yamaha non ha realizzato un motore molto potente. Ed è per questo che la moto deve essere perfetta. E per Valentino e il suo team è stato difficile ottenere un allestimento ottimale”.

Graziano Rossi dà massima fiducia a Valentino

Ma la domanda che tutti si pongono è perché Quartararo e Vinales riescono ad essere maggiormente competitivi in sella alla Yamaha M1. Cosa hanno di differente le loro moto? “C’è una grande differenza, perché ogni squadra e ogni pilota hanno le proprie abitudini, il proprio metodo per mettere a punto la moto – ha proseguito papà Graziano -. Ogni squadra lavora in modo diverso e non è sempre facile iniziare bene dalla prima ora del mattino. E oggi, inoltre, ci troviamo in una situazione in cui se non sei in grado di andare forte dalla mattina, non sarai in grado di qualificarti direttamente per il Q2”.

Le parole di Jarvis hanno lasciato un pizzico di amarezza, ma nulla di straordinario. Valentino Rossi, secondo papà Graziano, tornerà a dimostrare tutto il suo valore nelle prossime due gare. E il sogno del decimo titolo mondiale resta ancora in piedi: “Quest’anno non è più possibile. Ma se l’anno prossimo faranno una moto competitiva, Valentino sarà sicuramente competitivo per puntare al campionato del mondo”.