F1 Germania, Gara: tempi e classifica finale

0
382

F1 | Germania, Gara: tempi e classifica finale

Sotto l’acqua e con una temperatura di 21 °C è scattato il GP di Germania che ha visto in pole Lewis Hamilton davanti a Max Verstappen. Decima la Ferrari di Charles Leclerc. Ultima quella di Sebastian Vettel, che ha sostituito la centralina sulla sua SF90.

Doppio giro di formazione sotto Safety Car.

Partenza normale da fermi! Pronti via! Ham si mantiene al vertice seguito da Bottas, ottimo Raikkonen terzo con l’Alfa Romeo. Brutto start per le due REd Bull. Sesto Leclerc e 14° Vettel.

Al giro 2 Verstappen passa Iceman. Incidente per la Racing Point di Sergio Perez. Safety Car in pista.
Vettel monta le intermedie. Stessa scelta per Hamilton che si ferma una tornata dopo.

Brivido per Leclerc in pit lane. Rischio di collisione con la Haas di Grosjean.

Al giro 5 si riparte. Hamilton davanti a Bottas e a Verstappen, quindi Magnussen e Leclerc.

Charles supera la Haas di Magnussen a sua volta passata dalla Renault di Nico Hulkenberg.
Al giro 7 bagarre tra Iceman, K-Mag e Vettel.

1’30″025 per Hamilton che al vertice continua ad inanellare tornate veloci.
Kimi passa Magnussen ed è 6°. Leclerc sotto investigazione per l’episodio con Grosjean.

1’29″022 per Ham.

Traverso di Leclerc che rischia di perdere la macchina.

I commissari hanno deciso. Multa per la Ferrari per l’unsafe realese di Leclerc.

Al giro 15 ritiro per Ricciardo. Classica fumata bianca dal motore della sua Renault. Virtual Safety Car. Leclerc rientra e mantiene la quarta piazza. Sulla SF90 del monegasco si era incastrata della plastica.

Largo di Verstappen mentre tenta di insidiare Bottas.

Hulk passa Raikkonen dopo la sosta ed è 6°.
Al giro 19 uscita di Sainz che salva la McLaren dalle barriere. Lo spagnolo rientra 14°.

Con gomme fresche Leclerc vola e recupera oltre 1″ al giro su Mad Max.
Lotta tra Stroll e Magnussen. Il danese accompagna fuori pista il canadese.

Al giro 23 Magnussen rischia e passa alle slick. Per il pilota Haas è tempo di soft.
Riprende la bagarre Bottas- Verstappen.

Al giro 24 soft anche per Vettel.
Al 26 Verstappen rientra e Leclerc rischia di uscire di pista.

Brutto testacoda del #33 su mescola media.
Medie anche per Bottas.
Ritiro di Norris che finisce sulla ghiaia per noia al motore.

Al giro 28 Leclerc al box per mettere le soft approfittando della VSC per la McLaren.
Soft per Ham che rientra al giro 29.

Safety Car in azione. Charles Leclerc è finito contro le barriere!

Attenzione! Incidente anche per la Mercedes. Ham replica il botto di Leclerc, ma si salva. Troppa pioggia per le soft. L’inglese rientra con l’ala danneggiata. al box i meccanici non sono pronti. Attimi di panico. Lunghissima sosta per lui. Rientra 5°.

In tutto il caos Vettel ha rimesso come tutti le intermedie.
Al giro 34 riparte la corsa!

Al giro 35 5″ di penalità per Ham. Nell’ansia di rientrare in pit lane ha sbagliato lato del birillo.

Ham passa Albon ed è 4°.Bottas infila Hulk

Al giro 39 Lewis è davanti a Nico ed è 3°.
Al giro 40 errore per Raikkonen nello stesso punto di Hamilton. Il finnico si salva e rientra 9°
Safety Car in pista! Uscita nella stessa curva per Hulkenberg.

Intermedie per Verstappen e Vettel.
Si riparte alla tornata 46. Grande bagarre tra Ham, albon e Sainz.
Al giro 46 Ham, Raikkonen e Vettel al box per passare alle soft.

1’20″031 per la Toro Rosso di Kvyat.
1’17″590 per Vettel.

Al giro 53 nuovo grande brivido per Hamilton che parte in testacoda e manca le barriere per un soffio.
1’17″045 per Vettel.
Ancora sorpassi per Iceman sulle due Haas di Magnussen e Grosjean.

Nuovo clamoroso contatto tra i due della Haas. Nervi tesi al muretto americano.

Safety Car in pista! Mentre inseguiva il podio Valtteri Bottas va a sbattere contro le barriere lasciandoci sospensione sinistra e ala anteriore.

Nuova sosta per Hamilton. L’inglese è ultimo.

Si riparte per gli ultimi 5 giri.
Gasly tampona Albon. il francese è costretto al ritiro.

Al giro 62 Vettel supera Stroll. Poco dopo infila anche Kvyat ed è secondo.

Bandiera a scacchi! Max Verstappen vince il GP della Germania davanti a Sebastian Vettel e Daniil Kvyat.