Ocon, l’uomo chiave del mercato 2020 è un pilota che non corre in F1!

0
437
Esteban Ocon, collaudatore della Mercedes in F1 (Foto Daimler)
Esteban Ocon, collaudatore della Mercedes in F1 (Foto Daimler)

F1 | Ocon, l’uomo chiave del mercato 2020 è un pilota che non corre in F1!

In un mercato piloti sostanzialmente bloccato come quello della Formula 1 2020 può anche verificarsi un paradosso. Quello per cui il tassello chiave per definire il complicato mosaico della griglia di partenza della prossima stagione è un uomo che, al momento, in F1 manco ci corre: Esteban Ocon.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il giovane francese, 22 anni ma già due stagioni e mezza di esperienza alle spalle nel Mondiale, con Manor e Force India, si è ritrovato a piedi all’inizio di questo campionato, sostituito da Lance Stroll alla Racing Point. Così si è accasato come terza guida alla Mercedes, la Casa che lo ha allevato nel proprio vivaio nell’arco di tutta la sua scalata nelle categorie minori, e che nutre nei confronti del suo talento una stima mai nascosta.

Ocon è sul taccuino della Mercedes

Tanto che il team principal Toto Wolff ha in animo addirittura di promuoverlo per la prossima stagione a titolare, al fianco di Lewis Hamilton. Come ha ammesso candidamente ieri, il boss delle Frecce d’argento si trova davanti ad un dilemma: puntare sull’usato sicuro, ovvero riconfermare Valtteri Bottas che ben si sta comportando in questo inizio di stagione, oppure rischiare l’azzardo di un nome nuovo?

“La decisione è molto difficile per noi”, ha confermato Wolff, perché non concedere ad Ocon uno spazio in prima squadra per la prossima stagione significherebbe con certezza matematica vederlo scappare via, dunque perderlo anche per il prossimo futuro. Sono in molti, infatti, i team che hanno messo gli occhi sul transalpino. C’è la Renault, dove Nico Hulkenberg è in scadenza di contratto e pretenderebbe un aumento di stipendio che il marchio non vuole concedergli, visto che è già costretto a sborsare la bellezza di 20 milioni di dollari all’anno per il capitano Daniel Ricciardo. C’è la Racing Point, dove è il sedile di Sergio Perez ad essere in bilico. E c’è pure la Haas, che dopo la collisione fratricida di Silverstone ha definitivamente perso la pazienza con i suoi due attuali piloti, e vorrebbe mettere alla porta Romain Grosjean, anche lui a fine contratto.

La sua mossa smuoverà il mercato F1

“Al momento il mercato piloti è calmo”, ribadisce il team principal della scuderia americana, Guenther Steiner, ai microfoni di Sky Sport Italia. “Bisogna che cada la prima pedina per innescare l’effetto domino, e al momento questo non è ancora successo. Credo che ciò che accadrà ad Ocon si rivelerà decisivo”. Già, perché se da un lato ci sono le molte squadre che corteggiano il francesino, dall’altro ci sono i piloti che potrebbero finire sul mercato nel caso in cui Ocon stesso prendesse il loro posto: come detto, appunto, Hulkenberg, Perez, Grosjean o addirittura Valtteri Bottas.

Per questo intorno ad Esteban ruotano tutti gli equilibri del cascomercato per la prossima stagione, e gli addetti ai lavori attendono prima di tutto che la Mercedes prenda la sua decisione e faccia la sua mossa, per poi regolarsi di conseguenza. “Ocon è sempre stato al livello di Verstappen”, rincara la dose Steiner, “quindi lo ritengo uno di quei pezzi che farà muovere il mercato”. Basta solo avere ancora un po’ di pazienza.

Fabrizio Corgnati