Sebastian Vettel svela la decisione sul suo futuro, alla vigilia del GP di casa

0
1015
Sebastian Vettel nella conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio di Germania di F1 2019 (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel nella conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio di Germania di F1 2019 (Foto Ferrari)

F1 | Sebastian Vettel svela la decisione sul suo futuro, alla vigilia del GP di casa

Sebastian Vettel ha sciolto le riserve: resterà in Formula 1 (e in Ferrari) almeno per un altro anno. L’annuncio tronca di netto tutte le speculazioni circolate nelle scorse settimane su un suo possibile pensionamento anticipato, sotto il peso delle pressioni dovute ai suoi continui errori di guida e all’esplosione del suo compagno di squadra Charles Leclerc. E arriva, per bocca del diretto interessato, proprio alla vigilia del suo Gran Premio di casa a Hockenheim.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Ritirarmi dalla Formula 1 non è un’opzione”, ha affermato senza mezzi termini il quattro volte iridato ai microfoni della televisione tedesca Rtl. “Mi diverto ancora a guidare le macchine più veloci del mondo. E il mio obiettivo è sempre quello di vincere con la Ferrari”. Vettel, dunque, sembra avere le idee chiare, e respinge al mittente tutte le voci sulla sua presunta volontà di appendere il casco al chiodo, di cui sostiene di non conoscere nemmeno l’origine: “Non l’ho mai detto, non so chi l’abbia fatto, ma è senza fondamento”, ha tagliato corto.

Nessuna spaccatura in Ferrari

Il 32enne campione tedesco si conferma così al volante della Rossa di Maranello anche per la prossima stagione, l’ultima del suo contratto attualmente in vigore, che scade proprio a fine 2020. E si dice intenzionato anche a riprendersi la fiducia della Scuderia, messa seriamente in dubbio dai passi falsi che ha commesso nel recente passato: troppi, per un pilota che sulla carta riveste il ruolo di capitano di un team che ambisce a lottare per il titolo mondiale.

Leggi anche -> GP Germania: Vettel torna a casa… proprio sul luogo del fattaccio (VIDEO)

Eppure, anche alle voci maligne che sosterrebbero che il suo ruolo di prima guida sia in discussione, e che la Ferrari si ritrovi di fatto spaccata in due tra un partito fedele a Seb e un altro che sostiene invece il giovane Leclerc, lui ribatte parlando della “cena che ieri notte ho fatto con la mia squadra, in un’atmosfera di grande calma e serenità”. Il resto dovrà farlo proprio Vettel, non tanto a parole, quanto con le prestazioni e i risultati in pista, e lui stesso sembra rendersene perfettamente conto: “Correre per il Cavallino non è un peso ma un privilegio. Sono il giudice più severo di me stesso, se faccio un errore sono il primo a non essere contento”.

Ma cosa farà Vettel dal 2021?

Allontanati i dubbi sul prossimo campionato, restano quelli sul suo futuro più a lungo termine. Ieri, in conferenza stampa, si è seduto al fianco del suo ex vicino di box e vecchio amico Kimi Raikkonen, che a 40 anni suonati è ancora in pista. Anche lui ambisce ad avere una carriera agonistica così longeva? “Non so per quanto tempo correrò”, risponde. “Dipende da come andranno le prossime stagioni e da come cambierà la F1 nel futuro, se cambierà, a partire dal 2021”. Ma, per prendere questa decisione, c’è ancora tutto il tempo…

Fabrizio Corgnati