Allarme meningite: tra i contagiati anche una bambina

0
356
Ospedale
Ospedale (foto dal web)

È scattato l’allarme meningite a Senigallia, Ancona: dieci i casi accertati nelle ultime settimane. Tra gli ammalati anche una bambina di 8 anni.

Sono dieci i casi accertati di meningite virale a Senigallia, Ancona, nelle ultime settimane. Il Dipartimento sulle malattie infettive sta monitorando con molta attenzione la situazione: il primo caso si sarebbe verificato verso la fine di giugno e da quel momento sarebbero stati accertati ben 10 casi.

Allarme meningite: il Dipartimento sulle malattie infettive monitora la situazione.

L’Azienda Sanitaria Unica delle Marche avrebbe accertato sino ad ora dieci casi di meningite virale nelle ultime settimane. A rivelare la notizia, riporta Il Resto del Carlino, proprio il Dipartimento sulle malattie infettive che sta monitorando con attenzione la situazione. I primi quattro episodi sono stati segnalati a partire dalla fine di giugno dal Pronto Soccorso di Senigallia, Ancona. Dei dieci casi accertati nove hanno riguardato adulti tra i 22 ed i 40 anni ed uno una bambina di 8 anni. Gli ammalati, residenti a Camerata Picena, Castelleone di Suasa, Chiaravalle, Cingoli, Ostra, Rosora e Senigallia, alcuni di loro sono stati immediatamente trasportati presso il reparto di neurologia di Jesi e Senigallia ed altri presso il reparto di malattie infettive agli Ospedali Riuniti di Ancona. Sono stati registrati, invece, tre casi di gastroenterite da enterovirus su bambini di età inferiore a 4 anni i quali sono stato ricoverati, riporta Il Resto del Carlino, presso l’ospedale Salesi di Ancona. Proseguono le indagini di laboratorio e sui luoghi frequentati dagli ammalati per cercare di individuare il fattore espositivo comune che abbia contribuito al contagio: al momento l’autorità sanitaria non è riuscita ad ottenere alcun riscontro.

Senigallia, ragazzo ricoverato per meningite: l’appello lanciato sui social

Proprio la scorsa settimana un giovane di Senigallia, annoverato tra i dieci casi di meningite virale registratisi in poche settimane, aveva lanciato un appello sui social in cui diceva: “Io non vorrei -riportava Fanpage- scatenare il panico, però sono venuto a conoscenza di un altro caso di meningite a Senigallia, il quinto. Specifico che, come nel mio caso, si tratta di una forma virale, non grave e non contagiosa, ma vorrei capire se gli scorsi anni capitavano con questa frequenza o se quest’anno c’è una maggiore incidenza. La ASL sta indagando sulle possibili cause che, per quanto riguarda me, ancora, non sono del tutto chiare. Spero che ne vengano a capo il prima possibile. Se avete febbre e forte mal di testa che non passano con i classici medicinali da banco vi consiglio di andare al pronto soccorso“.

Leggi anche —> Lutto nel mondo della musica: muore noto dj