Esplode una palazzina nella notte: si cercano ancora superstiti

0
63
uomo figlia amante
(foto dal web)

Durante la notte a Portofferaio, Elba, una palazzina è esplosa, probabilmente a seguito di una fuga di gas: un uomo ha perso la vita. Si cercano tra le macerie i superstiti.

È successo durante la scorsa notte: una palazzina, probabilmente a seguito di una fuga di gas, è esplosa causando la morte di un uomo. I vigili del Fuoco, i quali hanno estratto ancora in vita tre persone, sono alla ricerca della moglie della vittima, che al momento risulta dispersa.

Elba, esplosione nella notte a Portofferaio: crolla una palazzina di due piani

A Portoferraio, Elba, una palazzina di due piani è esplosa, collassando su sé stessa. Secondo una prima ricostruzione la deflagrazione sarebbe dovuta ad una fuga di gas. Chi si trovava nelle vicinanze avrebbe udito intorno alle 00:40 un forte boato provenire da Via De Nicola, ove era sita la palazzina e successivamente vi sarebbe stato il crollo. La deflagrazione, stando agli ultimi aggiornamenti, ha ucciso un uomo di 68 anni e causato tre feriti. I vigili del Fuoco, immediatamente intervenuti, al momento sono alla ricerca della moglie della vittima, 76 anni, la quale risulta dispersa. L’uomo deceduto e la moglie risultano, riporta la redazione di Tgcom24, residenti a Livorno, ma spesso si recavano per le vacanze estive nell’appartamento esploso, sito in via De Nicola a Portoferraio. La ricerca della 76enne procede senza sosta: sull’isola d’Elba sono sbarcate le unità cinofile dei Vigili del Fuoco di Livorno e le squadre Usar, specializzate nelle ricerche tra le macerie, le quali procedono con molto cautela considerata la possibilità del verificarsi di nuove esplosioni.  Le tre persone, invece, estratte vive dai soccorritori sono una coppia di anziani e la figlia di 46 anni: quest’ultima insieme al padre è stata trasferita d’urgenza presso l’ospedale di Cinasello a Pisa. I due hanno riportato gravissime ustioni sul 50% del corpo lui e sul 90% lei. La madre della 46enne, è invece stata ricoverata in condizioni meno critiche presso l’Ospedale di Portoferraio.  Nella palazzina esplosa abitava un’altra famiglia, composta da madre, padre e figlio, la quale, secondo quanto riportato dalla redazione di Tgcom24, è riuscita a salvarsi.

Leggi anche —> Arrestato il maniaco dei distributori, nei suoi confronti accuse gravissime