Mario Biondo
Mario Biondo e la madre Santina

La Corte d’appello di Palermo ha disposto la sospensione condizionale della pena inflitta in Spagna ai genitori di Mario Biondo: la coppia di coniugi era stata denunciata per diffamazione dalla moglie del figlio, Raquel Sanchez Silva.

Il 18 luglio scorso è stata notificata agli avvocati della famiglia Biondo la sentenza della Corte d’Appello di Palermo che ha disposto la sospensione condizionale della pena inflitta in Spagna ai genitori di Mario Biondo, denunciati per diffamazione dalla vedova  Raquel Sanchez Silva. La notizia è giunta proprio il giorno del compleanno di Mario, il quale il 18 luglio di quest’anno avrebbe compiuto 37 anni.

Sospensione della pena: una piccola vittoria per la famiglia di Mario Biondo

Una coincidenza, o forse un segno dall’alto, quanto accaduto lo scorso 18 luglio, giorno in cui Mario Biondo avrebbe compiuto 37 anni. La famiglia del giovane cameraman, ritrovato morto nel proprio appartamento il 30 maggio del 2013, ha ricevuto una buona notizia: la Corte d’Appello di Palermo ha disposto la sospensione condizionale della pena inflitta in Spagna ai genitori di Mario Biondo, denunciati per diffamazione sui social dalla vedova Raquel Sanchez Silva. La Corte Territoriale era stata chiamata a verificare “la possibilità di riconoscere ed eventualmente – si legge nel corpo del dispositivo– eseguire la sentenza penale spagnola” che aveva riconosciuto la responsabilità della famiglia Biondo per i fatti ascrittigli. I giudici si sono espressi, applicando l’istituto giuridico della sospensione condizionale della pena, per il quale se una condanna non supera i due anni di reclusione, l’esecuzione della stessa viene sospesa. Hanno disposto altresì con riferimento al risarcimento del danno quantificato dai giudici spagnoli in euro 3 mila che dovrà essere Raquel Sanchez Silva a procedere direttamente dalla Spagna contro la famiglia se riterrà opportuno proseguire nell’azione legale.

Il post di mamma Santina: “Grazie Mario!!!”

La notizia è stata accolta dalla famiglia con grande soddisfazione. La madre di Mario Biondo, Santina D’Alessandro, ha scritto un lungo post accompagnato dal dispositivo della sentenza, in cui ha spiegato quanto accaduto: “In questo giorno speciale, alle ore 16:25 è stata notificata ai nostri avvocati tramite P.E.C. la decisione riguardante l’esecuzione in Italia della sentenza di condanna che abbiamo riportato in Spagna, a seguito della denuncia che ha sporto nei nostri confronti per diffamazione sui Social, la nota Raquel Sanchez Silva. La Corte d’Appello di Palermo – prosegue la signora Santina– ha disposto la sospensione condizionale della pena a noi inflitta!!! Per quanto riguarda il risarcimento del danno quantificato in euro 3.000, dovrà essere la Raquel Sanchez Silva a procedere direttamente dalla Spagna contro di noi se riterrà opportuno proseguire ulteriormente nella sua azione legale contro di noi. Grazie ai nostri avvocati Fabio Falcone e Carmelita Morreale !!!Grazie Mario !!!” Un giorno speciale, perché il 18 luglio Mario Biondo avrebbe festeggiato il suo 37° compleanno. Santina D’Alessandro, prima di rendere nota la decisione della Corte d’Appello aveva pubblicato un toccante video che ha commosso il web.

Leggi anche —> Libro su Mario Biondo, la madre: “Lo avranno comprato anche i suoi assassini”