Jonas Folger
Getty Images

Lin Jarvis: “Folger deve scegliere tra Yamaha o Moto2”

Lin Jarvis ha intenzione di estendere il contratto con il collaudatore con Jonas Folger. Apprezza il lavoro del pilota tedesco e pianifica un programma di test più intenso.

Jonas Folger ha provato la Yamaha M1 al test IRTA di Valencia lo scorso novembre, a fine gennaio a Sepang, al Mugello ad aprile e a giugno a Misano per il nuovo team di test europeo Yamaha Motor Racing. Ma il venticinquenne non ha fatto mistero del fatto che gli piacerebbe fare altri test MotoGP e sarebbe anche interessato a più wild card.

Alla domanda sui suoi piani per il 2020, a giugno Jonas Folger ha parlato solo dei Campionati del Mondo Moto2 e Superbike. Tuttavia, Lin Jarvis, amministratore delegato di Yamaha Motor Racing, pensa ad un’estensione del contratto con il collaudatore. “Siamo lontani dal finire di lavorare con Jonas”, ha detto il manager inglese a Speedweek.com. “Abbiamo iniziato a luglio per forgiare il nostro piano ideale per il team di test MotoGP per la prossima stagione. Abbiamo iniziato l’European Test Team, ma allo stesso tempo lo abbiamo ancora in Giappone. Quindi ci chiediamo: è questo il momento giusto per trasferire tutte le attività di test in Europa? O dovremmo continuare con le due squadre separate? Ci sono altre idee? L’abbiamo provato con Jonas finora. Dovremmo estendere il programma con lui? Dovremmo testare molto di più in Europa in futuro? Jonas è il test driver giusto per noi?”.

Jonas Folger deve fare la sua scelta

Inoltre Jonas Folger ha avuto il permesso da Yamaha di correre in tre gare con il team Petronas in Moto2, dato che il team SIC è partner nel Campionato del Mondo MotoGP. In tal senso il pilota tedesco ha espresso il desiderio di poter competere a tempo pieno in Moto2 dal 2020. “Se Jonas vuole guidare una stagione Moto2 completa, ci sarebbero indubbiamente delle sovrapposizioni con il nostro programma di test MotoGP. Potremmo fare dei test al KymiRing o a Misano se ci sono gare allo stesso tempo. Quindi non vogliamo un collaudatore che corre le gare Moto2. Abbiamo bisogno di un collaudatore MotoGP che sia sempre disponibile per noi quando necessario. Quindi dobbiamo aspettare e vedere se Jonas ottiene un contratto come pilota regolare per il 2020, nel campionato mondiale Moto2 o Superbike”.