Santi Hernandez
Santi Hernandez (Getty Images)

MotoGP | Santi Hernandez: “Campionato più equilibrato rispetto al 2018”

Santi Hernandez è l’uomo ombra di Marc Marquez, in questi anni lo ha accompagnato nei suoi tanti successi sostenendolo nei momenti belli e in quelli brutti. Anche grazie a lui oggi la Honda è una moto decisamente più performante che sembra aver colmato il gap con Ducati in termini di motore.

Come riportato da “Motorlunews.com” Santi Hernandez ha così dichiarato: “Lavoro in questo mondo da 22 anni con tanti altri piloti oltre che con Marc naturalmente. I miei obiettivi però sono rimasti sempre gli stessi. Nella mia testa al momento c’è un solo pensiero: fare il massimo per Marc. La nostra strategia è cambiata dall’anno scorso. Ora abbiamo un motore con maggiore potenza. Questo cambia tutto in termini di set-up perché ora non dobbiamo più sacrificare l’accelerazione per guadagnare in frenata e in curva”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ducati ora vince anche con gli altri piloti

L’ingegnere ha poi proseguito: “Con l’arrivo di Puig le cose sono cambiate nel team. Suppo era più legato all’immagine e agli sponsor, non conosceva cose tecniche perché non è mai stato un pilota. Logicamente quando Alberto ti dice qualcosa ne devi tenere conto perché è una persona che ha una notevole esperienza dal punto di vista tecnico. La Ducati sta lavorando molto bene anche con Petrucci e Miller, non c’è più solo Dovizioso. La Suzuki soffre su alcuni circuiti dove serve il motore, ma anche lì hanno fatto buoni risultati con Rins. In Yamaha, invece, non so cosa sia successo ad inizio anno, ma sono da tenere sotto controllo”.

Infine Santi Hernandez ha così concluso: “L’anno scorso alla fine di ogni gara la Ducati era quella che arriva con maggiore costanza sul podio, quest’anno invece si alternano Honda, Suzuki, Yamaha e la stessa Ducati. Questo campionato è più equilibrato anche se all’inizio dicevano che Honda aveva già vinto”.

Antonio Russo