Bere caffè a stomaco vuoto
Bere caffè a stomaco vuoto può comportare delle controindicazioni – FOTO: istock

L’abitudine di bere caffè a stomaco vuoto è un qualcosa di ben consolidato per tanti di noi, ma gli esperti mettono in guardia dal continuare a farlo.

Il caffè è un compagno fidato di tutti i giorni per tanti di noi. La colazione di molti italiani comincia con la bevanda calda più famosa che ci sia. Merito anche delle tante specialità in cui nel Bel Paese siamo ferrati nel prepararlo. Eppure bere caffè a stomaco vuoto è una cosa che si dovrebbe evitare. E questa abitudine avviene spesso proprio a colazione oppure a metà mattino o di pomeriggio. Il fatto è che tale pratica porta ad un aumento di cortisolo all’interno del nostro organismo. Questo ormone è deputato alla regolamentazione di quelle che sono le corrette risposte immunitarie, specialmente in condizioni di stress.

LEGGI ANCHE –> McDonald’s, assurdo: insulto a cliente italiano tramite l’app

Bere caffè a stomaco vuoto, una cosa che non andrebbe fatta

Per cui cominciare con una immissione di caffeina nel corpo umano con già il cortisolo al massimo (cosa che si riscontra solitamente appena svegli) porterà l’organismo per l’appunto a sentirsi stressato. Questa cosa è stata osservata attraverso l’analisi di alcuni soggetti di studio. I campioni sottoposti a questo test erano degli studenti di medicina, e si è potuto evincere che il 25% di loro era solito bere del caffè a stomaco vuoto di prima mattina. Il caffè stimola l’acido nello stomaco, contribuendo ad aumentare proprio il tasso percentuale dello stesso. In pratica, bere caffè a stomaco vuoto in maniera prolungata nel tempo comporta anche un aumento ingiustificato di produzione di acido gastrico.

LEGGI ANCHE –> Farmaco ritirato, via da tutte le farmacie d’Italia: nome e lotti – FOTO

Gli effetti collaterali possibili sono diversi

E questo spiega anche la frequenza alquanto elevata di bruciore di stomaco in coloro che seguono questa tendenza. Senza contare altri effetti collaterali possibili come sbalzi d’umore, agitazione e nervosismo. Altre osservazioni correlano addirittura il consumo intensivo di caffè a stomaco vuoto con la depressione e l’ansia. La principale imputata è sempre la caffeina, responsabile anche in alcune situazioni di tachicardia e di battito accelerato del cuore. Per cui meglio prima mettere qualcosa sotto ai denti.