chaz davies superbike
Chaz Davies (foto Aruba Racing Ducati)

Finalmente Chaz Davies! Grande weekend per il pilota gallese a Laguna Seca: due secondi posti tra Gara 1 e Superpole Race, poi la vittoria netta in Gara 2. Quello negli Stati Uniti è stato il round migliore per lui, che ha conquistato anche il suo primo successo in questo campionato mondiale Superbike 2019.

C’era la sensazione che sul circuito californiano potesse fare bene, considerando i risultati del passato (tre vittorie e altri cinque podi). Tuttavia, viste le sue difficoltà con la Ducati Panigale V4 R in questa stagione non si poteva dare nulla per scontato. Davies è riuscito ad estrarre dal cilindro delle ottime prestazioni, quelle che sia lui che il team Aruba Racing si aspettavano già prima.

Superbike, Laguna Seca 2019: per Davies rilancio vero o illusione?

Mancano quattro round al termine del campionato mondiale Superbike 2019 e sarà interessante vedere se Chaz si confermerà su livelli simili a quelli di Laguna Seca o se sprofonderà nuovamente nelle difficoltà. Il tracciato californiano può aver nascosto alcuni suoi problemi nel guidare la Ducati Panigale V4 R, come già successo ad Aragon e Imola su altre piste a lui solitamente congeniali.

Davies ovviamente spera che sia arrivata la svolta tanto attesa. Non è stato facile per lui correre con affianco un compagno che invece dominava la scena con la medesima moto. Alvaro Bautista per la maggior parte della stagione lo ha messo in imbarazzo, facendo risultati incredibili e dominando praticamente tutte le volte nelle quali ha vinto.

Adesso il pilota spagnolo è in difficoltà, viene da un po’ di cadute e a Laguna Seca ha collezionato 0 punti scivolando a -81 da Jonathan Rea nella classifica generale WorldSBK. Per Bautista la corsa al titolo è diventata complicatissima e rimontare così tanti punti in quattro round sarà un’impresa ardua. Potrebbe venirgli in aiuto Davies, che però dovrà essere quello visto negli USA e non un lontano parente del pilota costantemente da podio visto nelle passate stagioni. Praticamente l’unico a riuscire a battere Rea, seppur senza insidiarlo concretamente per la vittoria finale del titolo. Ora Chaz potrebbe comunque giocare un ruolo a favore di Alvaro. Vedremo a settembre a Portimao (Portogallo) cosa succederà.

 

Matteo Bellan