Arriva a Maranello l’uomo che disegnerà la Ferrari 2020, l’auto del rilancio

0
10607
Simone Resta (Foto Ferrari)
Simone Resta (Foto Ferrari)

F1 | Arriva a Maranello l’uomo che disegnerà la Ferrari 2020, l’auto del rilancio

Quella che fino ad oggi era solo un’indiscrezione di mercato, oggi è ufficiale: Simone Resta, attuale direttore tecnico della Alfa Romeo, tornerà alla Ferrari, di cui è stato capo progettista fino a metà della passata stagione. Fu lui l’autore delle ultime Rosse che si giocarono il titolo con la Mercedes, mentre l’attuale SF90 non porta più la sua firma: e si vede, verrebbe da dire, alla luce del suo rendimento ampiamente inferiore alle aspettative.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il ritorno a casa del figliol prodigo Resta rivoluzionerà per l’ennesima volta (la quarta negli ultimi tre anni) il reparto tecnico di Maranello: prima ci fu il licenziamento di James Allison e la sua sostituzione con Mattia Binotto, poi la promozione dell’ingegnere italo-svizzero a team principal, che in un certo senso lo ha lasciato a mezzo servizio nel suo precedente ruolo di direttore tecnico. Serviva insomma un nome di alto profilo nel ruolo di vice Binotto, per affiancare il boss nei compiti più operativi, che ora evidentemente non aveva più tempo per sovrintendere essendo assorbito dalla posizione manageriale.

Sarà proprio questo il ruolo che Simone Resta sarà chiamato a ricoprire, a partire da dopo le ferie estive, quando la sua nomina in Ferrari sarà definitivamente formalizzata. Sarà lui a prendere in mano il progetto già avviato della vettura del 2020, con la quale il Cavallino rampante è chiamato al rilancio dopo questa stagione deludente, e ad iniziare quello, ancora più cruciale, del 2021, quando i regolamenti tecnici della Formula 1 saranno letteralmente rivoluzionati e le monoposto andranno ridisegnate praticamente da zero. Nel frattempo, nel periodo di pausa forzata previsto dalle clausole di non concorrenza del suo contratto, sarà comunque attivo alla Ferrari, ma nello sviluppo delle auto stradali.

Nuovo direttore tecnico in Alfa Romeo

Il suo attuale posto di direttore tecnico alla Alfa Romeo sarà invece preso a partire dal 1° agosto prossimo da Jan Monchaux, in precedenza responsabile dell’aerodinamica del Biscione, che l’anno passato lo strappò alla Audi. “Sono molto emozionato in vista di questa nuova sfida”, ha commentato Monchaux, “e non vedo l’ora di iniziare in questo nuovo ruolo. I vertici hanno inviato un messaggio semplice ma forte a tutta l’azienda: il valore della continuità e la loro fiducia nell’attuale staff e nel lavoro che stiamo svolgendo. Ora sta a noi dimostrare che hanno avuto ragione, ma sono convinto che il nostro futuro sarà brillante”.

Gli fa eco il team principal Frederic Vasseur: “Voglio ringraziare Simone per il suo contributo ai progressi del team e gli auguro il meglio per il futuro. Per quanto riguarda Jan, sono felice della sua promozione a direttore tecnico: finora ha svolto un lavoro brillante e sono fiducioso che saprà dirigere il nostro gruppo tecnico nel percorso di crescita del team”.

Fabrizio Corgnati