Alex Marquez

Moto2, Marc VDS: “Alex Marquez resta con noi”

Un anno fa Alex Marquez ha deciso di rimanere un altro anno in Moto2 nonostante il fatto fosse disponibile un posto in MotoGP con la Reale Avintia. Suo fratello Marc gli ha suggerito di non avere fretta, che non sarebbe salito per diventare un campione, come lui. “Non ha senso prendere il primo treno che passa”, aveva detto il più anziano dei Márquez, assicurando che era suo fratello che doveva guadagnare una buona posizione nella categoria più alta, non per il suo cognome, ma per i suoi risultati.

Ha deciso di rimanere un altro anno e crescere in una categoria totalmente nuova dopo l’ingresso dei motori Triumph in Moto2. Era la cosa più intelligente ed ha avuto ragione. Dal momento che nelle ultime cinque gare ne ha vinte quattro. Potevano essere cinque su cinque ma Baldassarri lo ha gettato a terra ad Assen mentre stava combattendo per un’altra vittoria.

Tuttavia, il dibattito all’interno della casa Marquez è ancora aperto per quanto riguarda cosa farà Àlex, dal momento che sulla griglia di partenza della MotoGP del 2020 non ci sono moto competitive. In questo senso, Marc ha già espresso il suo parere nell’ultimo GP della Germania. “È semplice, devi seguire ciò che il corpo ti chiede. Ho sempre detto, per andare in MotoGP e avere la mentalità o la squadra o vai in un posto dove sai che combatterai per una top-10, altrimenti meglio restare in Moto2. Finisci 12esimo o il 14esimo e la gente non lo sa nemmeno… Siamo qui perché è il nostro hobby, ma anche il nostro lavoro e devi sapere come estendere la tua carriera sportiva, devi fare dei passi ben fatti. Se vai in MotoGP e, per qualche ragione, non vai perché non sei nel posto dove vuoi, puoi finire a casa quando meno te lo aspetti” , ha aggiunto Marc Marquez.

Anche Joan Olivé, Team Manager della Estrella Galicia 0,0 Marc VDS ha parlato di questo argomento. “In qualità di Team Manager, non posso desiderare nulla di più che Àlex continui l’anno prossimo con noi. Oggi stiamo finalizzando le conversazioni con il pilota e il suo manager e speriamo di sentirlo presto”. Dovremo aspettare ancora per conoscere il futuro del pilota spagnolo, ma quasi sicuramente deciderà di restare in Moto2, anche se in cuor suo sa di meritare pienamente la Top Class.