Uccide la moglie colpendola al volto: l’agghiacciante movente riferito ai carabinieri

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Un uomo di 93 anni ha ucciso la moglie di 90 anni ieri a Sesto San Giovanni (Milano) colpendola al volto con il poggiapiedi della sedia a rotelle su cui era costretto da tempo.

Un terribile uxoricidio si è consumato nella giornata di ieri, domenica 14 luglio, a Sesto San Giovanni, comune in provincia di Milano. Un uomo di 93 anni, secondo quanto ricostruito sino ad ora dagli inquirenti anche grazie alla sua stessa testimonianza, ha ucciso la moglie di quasi 90 anni colpendola con il poggiapiedi della sedia a rotelle. A fare la drammatica scoperta è stato il figlio della coppia di anziani coniugi che si era recato nell’appartamento dei due, sito in via Fratelli di Dio al civico 34 nel quartiere Adriano della città in provincia di Milano.

Uccide la moglie per gelosia a 93 anni con il poggiapiedi della sedia a rotelle: “Voleva chiudermi in una casa di riposo”

Ha ucciso la moglie perché gli aveva appena comunicato l’intenzione di volerlo ricoverare in una casa di riposo per anziani. Questo il terribile gesto di Vasco Bimbatti, un uomo di 93 anni affetto da demenza senile e costretto da tempo su una sedia a rotelle, che ieri ha ucciso la moglie, la 90enne Luciana Bonzanini, colpendola al volto con il poggiapiedi della sedia a rotelle. L’omicidio si è consumato all’interno dell’appartamento dove la coppia di coniugi viveva, in via Fratelli di Dio al civico 34 nel quartiere Adriano di Sesto San Giovanni, comune in provincia di Milano. A scoprire quanto accaduto, secondo quanto riportato dalla redazione di Milano Today, è stato il figlio della coppia che recandosi nell’appartamento ha ritrovato il corpo esanime della madre ed il padre il padre in stato confusionale con le mani ancora insanguinate. All’arrivo dei soccorsi, allertati dal figlio, purtroppo per Luciana Bonzanini non c’è stato più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del posto che hanno ascoltato Bimbatti, il quale avrebbe riferito di aver agito dopo che la moglie gli aveva comunicato di volerlo ricoverare in una casa di riposo per anziani e perché convinto che la donna volesse riallacciare una relazione extraconiugale che andava avanti, secondo l’uomo, da 50 anni. Il 93enne ha raccontato anche agli inquirenti i dettagli dell’omicidio spiegando, come racconta Milano Today, di aver chiesto alla coniuge di aiutarlo a coricarsi sul letto, poi, approfittando di un suo attimo di distrazione, l’ha colpita al volto e alla testa uccidendola.

Leggi anche —> Afferra la figlia di 16 mesi e compie un terribile gesto – VIDEO