incidente mamma
Martina Aprile (foto dal web)

Una giovane madre di 24 anni è morta durante la scorsa notte a Cava d’Aliga, frazione balneare di Scicli (Ragusa), in un incidente. La vittima è stata travolta ed uccisa da un’auto mentre gettava la spazzatura. Ferito anche un collega di lavoro.

Un altro drammatico incidente sconvolge la provincia di Ragusa, dopo quello dei giorni scorsi a Vittoria nel quale due cuginetti di 11 e 12 anni hanno perso la vita. La scorsa notte, tra domenica 14 e lunedì 15 luglio, una giovanissima madre ha perso la vita sulla strada provinciale per Sampieri. La vittima, Martina Aprile, di soli 24 anni, secondo una prima ricostruzione sarebbe stata travolta ed uccisa da un’auto mentre stava gettando la spazzatura dopo aver terminato il suo turno di lavoro come cameriera in un ristorante della zona. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi del 118, ma purtroppo per la ragazza non c’è stato più nulla da fare.

Incidente a Ragusa: giovane madre muore travolta mentre getta la spazzatura

Una giovane mamma è morta durante la scorsa notte in provincia di Ragusa. La ragazza, Martina Aprile di 24 anni e madre di un bambino di 5, è stata travolta ed uccisa da un’auto mentre stava gettando la spazzatura sulla strada provinciale per Sampieri. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Fanpage, la 24enne intorno alle 2 aveva appena terminato il proprio turno di lavoro come cameriera in un ristorante di Cava d’Aliga, frazione balneare di Scicli (Ragusa), e con un collega stava gettando l’immondizia nei cassonetti sulla strada. Improvvisamente sui due è piombata una Y10, guidata da un giovane, che li ha presi in pieno. Sul posto sono immediatamente arrivati gli operatori del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della 24enne, morta sul colpo. Il collega, rimasto ferito, è stato soccorso e trasportato in ospedale, dove ora si trova ricoverato. Le forze dell’ordine intervenute sul posto adesso stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e capire come il giovane abbia potuto perdere il controllo del mezzo piombando sulla ragazza ed il collega.

Leggi anche —> Tragico incidente a Jesolo: “Un’auto arrivava a tutta velocità, poi un botto tremendo”