Toprak Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu (Getty Images)

Superbike, Razgatlioglu fa gola a più team. Sta facendo bene con la squadra Puccetti e Kawasaki non vorrebbe perderlo. Ma c’è Yamaha in agguato.

Uno dei piloti maggiormente in crescita nel campionato mondiale Superbike 2019 è certamente Toprak Razgatlioglu. Da alcuni round è costantemente nelle prime posizioni e ha complessivamente ottenuto sette podi in stagione. Nel 2018, anno di esordio, furono solo due.

Il pilota classe 1996 è anche riuscito a giocarsi due volte la vittoria con Jonathan Rea, a Misano e a Donington. Ha ingaggiato dei bei duelli con il quattro volte campione del mondo SBK. Nel recente round a Laguna Seca due terzi posti (Gara 1 e Gara 2) e un quarto (nella Superpole Race). Niente male, per il quinto gran premio di fila è sul podio.

Superbike 2020, Razgatlioglu tra Kawasaki e Yamaha

Il giovane turco del team Puccetti Kawasaki è sesto nella classifica generale con 191 punti, ha davanti Leon Haslam a 202 e Michael van der Mark a 215. Ma può ambire anche al terzo posto, occupato da Alex Lowes a quota 220. Comunque deve guardarsi anche dietro da due mastini come Chaz Davies (194) e Tom Sykes (170).

Il contratto di Razgatlioglu con la sua attuale squadra scade a fine 2019. Ovviamente il pilota fa gola a più team e sono già in corso i contatti in ottica 2020. Si è parlato più volte della possibilità che Toprak approdasse nella struttura ufficiale Kawasaki come compagno di Rea, visto che Leon Haslam non dovrebbe essere confermato. Ma ci sono due ostacoli: 1) gli sponsor, visto che lui è legato a Red Bull e il team a Monster; 2) il rischio di condividere il box con un compagno ingombrante come il campione in carica SBK.

Questi aspetti aprono a più scenari. Uno è la possibile permanenza del turco nella squadra di Manuel Puccetti con trattamento ufficiale da parte di Kawasaki. L’altro è l’approdo in un altro team di una casa diversa, eventualità che ad Akashi vorrebbero evitare dato che il 22enne nato a Sakarya viene visto come l’ideale erede di Rea per il futuro.

Nel weekend Kenan Sofuoglu, suo mentore e manager, ai microfoni di Speedweek ha spiegato la situazione: «Abbiamo un’offerta da parte del team ufficiale Kawasaki, e anche il team ufficiale Yamaha è interessato: entro la prossima settimana vogliono farci una proposta. Nelle prossime due settimane decideremo». C’è anche Yamaha, dunque. Ma sembra difficile che Kawasaki si faccia soffiare un rider che ha cresciuto in questi anni.

Smentito, invece, un interessamento da parte della Honda. HRC è alla ricerca di un pilota forte per il 2020 ed era circolato anche il nome di Razgatlioglu. Ma Sofuoglu nel fine settimana ha negato. Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane, qualcosa in ambito di mercato piloti si muoverà.

 

Matteo Bellan