Valentino Rossi e Marco Simoncelli
Valentino Rossi e Marco Simoncelli (Getty Images)

MotoGP | Pernat: “Il Sic avrebbe battuto Marquez. Valentino Rossi? Il problema è…”

Tra gli uomini chiave nella carriera di Valentino Rossi c’è sicuramente Carlo Pernat che lo ha praticamente battezzato in Aprilia nel Motomondiale. Il manager genovese impose al marchio di Noale il Dottore che poi negli anni successivi fece le fortune della casa italiana.

Come riportato da “Libero Quotidiano”, Carlo Pernat ha così dichiarato: “Valentino Rossi l’ho lanciato io, tutti mi dicevano che l’avevo fatto solo perché era raccomandato dal padre Graziano, che idioti. Secondo me il suo problema attuale è nella squadra, non certo lui che ha 40 anni o la sua moto. Deve avere coraggio e cambiare capo-tecnico”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Per Pernat Biaggi è stato un precursore

Il manager ha poi proseguito: “Per lasciare gli devono sparare alle gambe, lui ha tantissima paura di lasciare. Deve ritrovare il sorriso però. Per talento il migliore che ho avuto è stato Simoncelli, poi Rossi e Iannone. Per quanto riguarda l’essere pilota completo metto Rossi davanti al Sic e a Capirossi. Questi ultimi due sono dei fratelli per quello che abbiamo passato. Sportivamente la morte di Marco è stata una perdita immensa perché li avrebbe battuti tutti: Rossi, Lorenzo e Marquez. Umanamente incomparabile. Quando l’abbiamo perso volevo mollare tutto, i suoi genitori mi hanno convinto a continuare”.

Infine Carlo Pernat ha così concluso: “Biaggi è antipatico, ma gli va dato atto che è stato il primo pilota a portare la comunicazione nel futuro”. Insomma il grande manager si riscopre come sempre sincero e senza peli sulla lingua.

Antonio Russo