Charles Leclerc sul podio del GP di Gran Bretagna di F1 2019 a Silverstone (Foto Ferrari)
Charles Leclerc sul podio del GP di Gran Bretagna di F1 2019 a Silverstone (Foto Ferrari)

F1 | GP Silverstone, le pagelle: stavolta Leclerc è più bravo pure di Hamilton

Qualcuno è profeta in patria: Lewis Hamilton trionfa, come da attese, a domicilio nel Gran Premio di Gran Bretagna, complice la fortunata safety car che gli ha permesso di avere la meglio (pur meritatamente) sul suo compagno di squadra Valtteri Bottas. Ma il pilota del giorno, per una volta, non è lui, bensì Charles Leclerc, mentre l’altro pilota della Ferrari, Sebastian Vettel, si merita invece la bocciatura più sonora. Ecco le pagelle con i voti di TuttoMotoriWeb.com per la gara di Silverstone.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Charles Leclerc: voto 10. Per una volta il massimo in pagella non va a chi è transitato per primo sotto la linea del traguardo, bensì al vincitore morale. E si tratta indubbiamente del baby fenomeno monegasco. Mentre la Mercedes scappa via, la Ferrari si ritrova invischiata nella battaglia con la Red Bull, e a vincerla è proprio Charles. Al sabato sfiora la pole, alla domenica si produce in due sorpassi straordinari, nel corso dei quali si concede anche il lusso della rivincita su Max Verstappen per la ruotata in Austria.

Lewis Hamilton: voto 9. Ancora una volta è impeccabile e inarrivabile, si dimostra padrone di casa assoluto a Silverstone e lanciato senza avversari verso il suo sesto campionato del mondo. Se non si merita un 10 tondo è solo perché stavolta ha ricevuto una mano dalla safety car, anche se non è certo colpa sua. Ma il suo passo era talmente martellante che si è addirittura preso il giro più veloce all’ultimo passaggio.

Valtteri Bottas: voto 8. Avrebbe anche potuto giocarsi la vittoria, se non fosse stato per il colpo di sfortuna dell’uscita di Antonio Giovinazzi che ha neutralizzato la gara. A suo favore, oltre alla pole position, anche una condotta di gara generosa, che nei primi giri lo ha portato a difendersi e a contrattaccare contro il suo scatenato compagno di squadra. Questo è il vero Valtteri.

Max Verstappen: voto 8. Se perde il podio non è per colpa sua, ma del tamponamento di Sebastian Vettel di cui l’olandese è mera vittima. Sul campo, però, si dimostra ancora il più veloce degli inseguitori della Mercedes, nonostante una corsa complicatissima in cui si è ritrovato impegnato nei duelli praticamente dal primo all’ultimo giro.

Pierre Gasly: voto 7. Finalmente. Il francese si risveglia dopo un inizio di Mondiale in cui ha preso sempre, soltanto e costantemente la paga dal suo compagno di squadra Verstappen. Stavolta sta lì, nella guida si dimostra ancora inferiore a Max, ma comunque è nel gruppo dei primi e si fa notare anche per il bel sorpasso a Vettel a inizio gara. Quello che gli serviva per scacciare le voci su una sua prematura sostituzione.

Sebastian Vettel: voto 4. Un weekend letteralmente disastroso, senza alcuna attenuante. In qualifica distrutto dal suo compagno di squadra, a inizio gara si fa fregare come un pivello da Gasly, poi ad aiutarlo arriva la safety car ma lui comunque getta al vento perfino quel colpo di fortuna finendo addosso a Verstappen. Una serie di errori inaccettabile, che è solo la punta di un iceberg che rischia di affondare il Titanic Ferrari.

Fabrizio Corgnati