Jonathan Rea
Getty Images

Superbike, Bautista cade. Jonathan Rea: “Situazione super bella”

Il campione uscente Jonathan Rea è in testa al campionato mondiale Superbike 2019, non solo per gli errori commessi da Álvaro Bautista (Ducati). La costanza del pilota Kawasaki rivela ancora il suo estenuante affiatamento.

Jonathan Rea ha commesso solo tre errori in questo campionato e nel peggiore dei casi ha conquistato la quinta posizione. La caduta di ieri di Alvaro Bautista, invece, l’ha sprofondato in ultima posizione, fuori dalla zona punti e persino doppiato dagli avversari. Il nordirlandese ha vinto otto delle ultime dodici gare e con la sua 79esima vittoria consecutiva ha ampliato il suo vantaggio in campionato a 49 punti. La sua vittoria nella prima gara a Laguna Seca è stata indiscussa, con solo i primi dieci giri sotto pressione da parte della Ducati di Chaz Davies.

“Sentivo che i piloti Ducati erano vicini, ma sentivo che ho ancora il riferimento qui”, ha spiegato Rea a Speedweek.com. “Ho dato tutto dal primo giro e ho avuto un piccolo vantaggio su di loro nella curva 1. All’inizio sono riuscito a stare davanti. Laguna Seca è una pista difficile. Per quanto noioso, non si trattava di fare errori. Fisicamente mi sentivo benissimo e avrei potuto guidare la moto tutto il giorno”.

Il quattro volte campione del mondo ha avuto problemi solo con le gomme. “Gli ultimi dieci giri ho avuto un po’ di formicolio, perché la gomma posteriore ha perso aderenza”, ha ammesso Jonathan Rea. “Ecco perché ho dovuto prendere una certa velocità. Un anno fa ho avuto problemi con la gomma anteriore, ora viceversa. Per me tutte le gomme Pirelli sono molto simili qui. Anche lo pneumatico Superpole Race è paragonabile ai pneumatici da corsa standard. Penso che possiamo migliorare la moto per domenica. Probabilmente useremo la SCX per la gara sprint, con solo dieci giri non dovrai preoccuparti dell’usura”.

Dopo il quarto incidente della stella Ducati Álvaro Bautista Rea ha 49 punti di vantaggio sullo spagnolo. Per il campione del mondo è il quinto titolo, ma tutto può succedere ancora. “Álvaro è infortunato, ma il mio gap non è abbastanza grande, ogni genere di cose può ancora accadere. Ci sono ancora molti GP, in tre gare ogni fine settimana. Devo continuare il mio lavoro, penso che domenica potremo fare qualcosa di buono. Affronterò ogni gara come al solito. Ma devo ammettere che la situazione attuale è super bella!”.