Meteo pioggia
(Getty Images)

Nella giornata di oggi, domenica 14 luglio, in Italia il meteo ha in serbo un drastico cambiamento: sole e caldo lasceranno spazio ad un periodo di forti perturbazioni.

Come riportano gli esperti de Ilmeteo.it le prossime ore saranno caratterizzate da un importante cambiamento meteorologico: i raggi del sole che hanno lambito il nostro Paese, con molta probabilità saranno oscurati da nuvole cariche d’acqua. Previsti forti temporali e grandinate. Rischio allagamento in alcune zone del nord est.

Leggi anche —> Tragico schianto in scooter, muore nota presentatrice – FOTO

Meteo Italia, rischio maltempo: la situazione cambierà radicalmente

Le premesse sembravano delle migliori: un luglio all’insegna del caldo e del bel tempo ed invece, con molta probabilità non sarà del tutto così. Già durante i giorni scorsi, i litorali della costa Adriatica sono stati colpiti da forti perturbazioni che hanno portato con sé violenti temporali ed in alcuni casi grandine, arrecando ingenti danni soprattutto alle strutture balneari. Le prossime ore potrebbero sancire il tanto temuto passaggio al cattivo tempo, con un cambio radicale sull’intera penisola. Stando a quanto riportato dalla redazione de Ilmeteo.it, il rischio grandine è elevatissimo, insieme a quello di violenti temporali. Sulle regioni del Nord ovest le nubi, infatti, inizieranno nel pomeriggio ad essere sempre più minacciose, accendendo focolai temporaleschi che interesseranno maggiormente Piemonte, Lombardia e parzialmente i settori Ovest dell’Emilia. In serata e durante la notte ci sarà il vero e proprio peggioramento in particolare sulle zone pianeggianti del nord. Intensi nubifragi potrebbero dar luogo ad allagamenti e rovesci temporaleschi i quali potrebbero abbattersi anche su Trentino Alto Adige e Veneto. Il mese di luglio, quindi, potrebbe chiudersi nel peggiore dei modi, meteorologicamente parlando: un’estate interrotta nel suo clou che potrebbe rivivere solo se le correnti del nord si trascineranno verso i paesi del Est lasciando che l’aria calda proveniente dall’Africa torni a lambire l’Italia. Il tanto temuto maltempo è quindi alle porte, con sommo dispiacere dei villeggianti i quali potrebbero dover trascorrere parte delle proprie ferie al chiuso e non al mare.

Leggi anche —> Gira un video mentre è alla guida: l’auto si ribalta ed il figlio muore