savona ex moglie Deborah Ballesio
La vittima Deborah Ballesio (foto dal web)

Un uomo di 54 anni ha aperto il fuoco in un ristorate di Savona uccidendo l’ex moglie e ferendo altre tre persone, di cui una in gravi condizioni.

Tragedia nella serata di ieri, sabato 13 luglio, a Savona dove un uomo ha sparato ed ucciso la ex moglie all’interno di un ristorante della città. A premere il grilletto sarebbe stato Domenico Massari di 54 anni che entrando dalla spiaggia ha fatto fuoco tra la gente colpendo, oltre alla moglie, altre due donne, una rimasta ferita gravemente ed un’altra presa di striscio, ed una bambina anche quest’ultima di striscio. L’uomo dopo il raid contro la ex coniuge è fuggito facendo perdere le sue tracce e tuttora le forze dell’ordine sono impegnate nelle ricerche per rintracciarlo.

Savona, 54enne spara ed uccide la moglie durante una serata di karaoke: ferite altre tre persone

Doveva essere una divertente serata di karaoke quella di ieri, sabato 13 luglio, al ristorante dei Bagni Aquario a Savona, ma si è trasformata in una terribile tragedia. Un uomo di 54 anni, Domenico Massari, meccanico disoccupato ed ex carabiniere, secondo una prima ricostruzione riportata dalla redazione di Repubblica, sarebbe arrivato all’interno del ristorante entrando dalla spiaggia ed avrebbe iniziato a sparare con un pistola, esplodendo almeno sei colpi di pistola tutti rivolti verso la ex moglie, Deborah Ballesio, 40 anni. La donna raggiunta da diversi proiettili è deceduta mentre altre tre persone sono state colpite: una ragazza ed una bambina, colpite di striscio ed una donna di 62 anni ad una gamba. Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi che non hanno potuto far nulla per la vittima, mentre le persone ferite sono state trasportate in ospedale, dove si trovano adesso ricoverate ad esclusione della bambina che è stata già dimessa. L’uomo dopo aver sparato si è dato alla fuga e le forze dell’ordine sono ancora alle prese nelle ricerche per rintracciarlo. Alcuni testimoni presenti hanno raccontato di aver sentito l’uomo dire alla moglie prima di sparare: “ti ricordi di me?”. Massari nel 2015 aveva già compiuto un terribile gesto contro l’ex moglie dando fuoco al locale di lap dance ‘Follia’ di Altare, gestito dalla moglie. L’ex carabiniere per questo episodio aveva patteggiato una pena di tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking e il divieto di avvicinarsi alla donna.

Leggi anche —> Gira un video mentre è alla guida: l’auto si ribalta ed il figlio muore