F1 | Silverstone, Gara: tempi e classifica finale

Con nuvoloni minacciosi ma al momento senza pioggia ha preso il via il GP di Silverstone.

Valtteri Bottas riesce a mantenere la prima posizione. Secondo Lewis Hamilton, quindi la Ferrari di Charles Leclerc. Sebastian Vettel scavalca Pierre Gasly ed è quinto.

Al giro 2 Grosjean della Haas al box dopo un contatto al via con il compagno di squadra Magnussen.

Al giro 4 bagarre tra Ham e Bottas. l’inglese passa, ma il finnico risponde riprendendo il comando.

1’30″938 per Bottas che continua a segnare tempi record. Al giro 8 ritiro per Magnussen.

1’390″725 per Bottas, ma al giro 11 Verstappen è ormai su Leclerc. Anche Vettel tenta di approfittarne, ma tutto rimane uguale.

Al giro 12 Gasly salta Vettel.
Al giro 14 pit stop contemporaneo per Leclerc e Verstappen. Per entrambi mescola medium. L’olandese gli soffia la posizione, ma una volta in pista Charles se la riprende con un sorpasso in curva.

Alla tornata 17 sosta per Bottas. Il finnico rimette le medie. Riprende la bagarre tra Verstappen e Leclerc.

1’30″236 per Ham.

Ritiro per Antonio Giovinazzi che finisce sulla ghiaia. Safety Car.

Ham al pit. Per lui gomme dure. Stessa scelta per Vettel.
Al giro 22 compound duro pure per Leclerc.

Alla ripartenza al giro 24 grande caos in centro gruppo. Al momento Ham comanda davanti a Bottas, Vettel, Gasly, Verstappen e Leclerc.
Tra il #33 e il #16 non è finita. Sono ancora ruotate e contatti.

Contatto tra la Renault di Hulkenberg e la Racing Point di Perez. Verstappen supera Gasly ed è 4°.

Mentre dietro si scannano, le due Mercedes continuano a firmare crono record.

Al giro 33 Perez chiude il gruppo dietro le due Williams di Russell e Kubica. Kimi Raikkonen con l’unica Alfa Romeo superstite è 11°.

Al giro 36 Leclerc passa Gasly e parte un’altra battaglia.

Nuovo patatrac di Vettel. Il tedesco colpisce Verstappen. Al giro 40 rientra per cambiare il musetto, che presente i segni del contatto con la RB15 di Max, e passare alle gomme medie.

L’episodio è sotto investigazione.

Come normale che fosse arrivano 10″ di penalità per Vettel. Chi tampona ha sempre (o quasi) torto. A 9 giri dalla fine, il tedesco della Ferrari è ultimo.

Al giro 46 sosta per Bottas, per provare a prendersi il giro veloce. Per il finnico mescola soffice.
1’27″407 per il finlandese.

Bandiera a scacchi! Nuova doppietta Mercedes. Lewis Hamilton vince davanti a Valtteri Bottas. Terza la Ferrari di Charles Leclerc
. A punto Raikkonen con l’Alfa Romeo. Vettel solo 15°.