inseguimento sottomarino
Un frame del video girato dalla Guardia Costiera statunitense durante l’inseguimento al sottomarino

La Guardia Costiera ha pubblicato il video di un inseguimento: le immagini mostrano l’imbarcazione militare tampinare un semi-sottomarino sospettato di trasportare droga.

Un inseguimento da film, di quelli al cardiopalma, quello avvenuto nelle acque dell’Oceano Pacifico ad opera della Guardia Costiera americana. Il video della mirabolante impresa, ripreso da Storyful, è stato pubblicato dallo stesso corpo sui propri profili social. L’imbarcazione Cutter Munro è riuscita a fermare un sottomarino di narcotrafficanticarico di sostanze stupefacenti: il quantitativo di sostanze stupefacenti rinvenuto al suo interno era pari a 7,7 tonnellate per un valore di oltre 232 milioni di dollari, circa 206 milioni di euro.

Leggi anche —> La foto che sconfessa Salvini: il giallo dei fondi russi alla Lega -FOTO

Il video dell’inseguimento: Guardia Costiera scova sottomarino di Narcos

La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha pubblicato il video di un inseguimento avvenuto lo scorso 18 giugno in acque internazionali, precisamente nell’Oceano Pacifico, al largo delle coste del Messico. La motovedetta dei militari, la Cutter Munro, aveva intercettato delle imbarcazioni sospettate di trasportare droga; una di queste un semi-sommergibile detto anche, come riporta Skytg24, un narco-sottomarino al cui inseguimento si era lanciata forsennatamente. Una volta raggiunto il natante sospettato di contenere al proprio interno sostanze stupefacenti, due agenti della Guardia Costiera con tuta mimetica si sono lanciati sul tetto dello stesso bussando ripetutamente alla botola d’ingresso, intimando agli occupanti di fermarsi. Dal sottomarino è uscito fuori un uomo con le mani alzate, in segno di resa. Un successo per i militari, i quali, a seguito dell’assalto sono riusciti a sequestrare oltre 7,7 tonnellate di cocaina per un valore di mercato pari a 232 milioni di dollari.

Come riportato dalla redazione di Skytg24, la Guardia Costiera degli Stati Uniti, nel periodo che va da maggio a luglio 2019, ha portato a termine ben 14 operazioni, riuscendo a sequestrare davanti le coste del Messico 17,7 tonnellate di cocaina e 423 kg di marijuana. Il valore della droga illegalmente trasportata era pari a 569 milioni di dollari.

Leggi anche —> Volo Ryanair diventa un incubo: “Erano incontrollabili, nessuno riusciva a calmarli” – VIDEO