salvini
L’incontro del luglio 2018 (Savoini è il primo da sinistra) (foto dal web)

Una foto pubblicata su Twitter da Matteo Salvini, secondo la redazione di Repubblica, sconfesserebbe una dichiarazione resa dallo stesso ministro dell’Interno il quale avrebbe negato la presenza di Gianluca Savoini a Mosca nel luglio 2018.

In questi ultimi giorni la Lega ed il suo leader, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, sono al centro di una polemica relativa ai presunti fondi Russi al partito. In merito al caso, su cui la Procura della Repubblica di Milano ha aperto un fascicolo d’inchiesta per corruzione internazionale, il portavoce del vicepremier ha smentito i rapporti del partito con Gianluca Savoini, presidente dell’associazione Lombardia-Russia, ma una foto riportata da Repubblica contrasterebbe con questa versione.

Matteo Salvini e la foto della delegazione in Russia: “Savoini non ha mai fatto parte di delegazioni ufficiali in missione a Mosca con Salvini”

L’associazione Lombardia-Russia non ha nulla a che vedere con la Lega. Gianluca Savoini non ha mai fatto parte di delegazioni ufficiali in missione a Mosca con il ministro. A nessun titolo. Né a quella del 16 luglio 2018, né a quella del 17 e 18 ottobre dello stesso anno. Quanto poi alla foto scattata alla cena di gala offerta dal premier Giuseppe Conte al presidente Putin il 4 luglio scorso, Savoini non figurava tra gli invitati del ministro dell’Interno né, a quanto ci risulta, tra quelli della presidenza del Consiglio. In ogni caso, nessuno parla a nome del ministro. Il ministro parla per sé“. Questo è quanto avrebbe riferito mercoledì il portavoce del ministro dell’Interno in merito ai rapporti tra Savoini e Salvini entrambi al centro di una bufera sui presunti fondi della Russia alla Lega. Secondo quanto riportato dalla redazione di Repubblica, però le cose non starebbero così come dimostrato in una foto scattata il 16 luglio 2018 a Mosca all’interno della sala riunioni del Ministero del Interno della Federazione Russa. In quella sede la delegazione di Salvini aveva incontrato i rappresentanti del Consiglio per la sicurezza nazionale e la riunione aveva ad oggetto questioni come il terrorismo islamico e l’immigrazione irregolare e nella foto in questione, postata su Twitter dallo stesso leader della Lega, si vede Savoini seduto al tavolo con tanto di microfono e segnaposto. Come riportato da Repubblica, il presidente dell’associazione Lombardia-Russia in un’intervista aveva affermato di aver sempre fatto parte delle delegazioni in Russia di Matteo Salvini, ma la portavoce del ministro dell’Interno italiano ha spiegato: “Non significa che Savoini fosse lì perché era nella delegazione”. La questione, dunque, si fa sempre più scivolosa e adesso è finita nel mirino della Procura della Repubblica di Milano che ha aperto un fascicolo d’inchiesta per corruzione internazionale.

Leggi anche —> Lettera di minaccia indirizzata a Matteo Salvini: ecco cosa c’era al suo interno