Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Mi manca la lotta con Marquez e Rossi”

Il bilancio di metà stagione per Fabio Quartararo è più che soddisfacente. Il ventenne di Nizza ha segnato due pole position a Barcellona e ad Assen, seguito da due podi. Un intervento chirurgico al braccio destro e una sublussazione della spalla sinistra nella FP3 lo scorso venerdì non hanno intimidito la giovane stella della Petronas Yamaha. Dopo alcuni difficili anni in Moto3 e Moto2, il due volte campione del CEV si è guadagnato l’appellativo di “nuovo Márquez”.

“La prima parte della stagione è stata molto positiva e ho imparato molto velocemente – ha detto a Speedweek.com -. Sono felice del lavoro che abbiamo fatto”. Ci sono ancora molti aspetti su cui migliorare per la seconda parte di campionato: “Prima di tutto, devo essere più calmo sulla moto. Dobbiamo essere più pazienti nelle gare e devo provare ancora di più a gestire le gomme perché non è qualcosa che ho fatto davvero quest’anno. Mi piacerebbe davvero fare una gara in un grande gruppo e voglio imparare perché non ne ho ancora avuto la possibilità”.

Quartararo in Malesia per stupire i fan

Qual è stata la sorpresa più grande della stagione 2019? “Ad Assen mentre guidavo la gara. All’improvviso non c’era nessuno davanti a me e quello era qualcosa di speciale. Ma non sono ancora riuscito a combattere una grande lotta con persone come Márquez e Rossi – ha aggiunto Fabio Quartararo -, non vedo l’ora che arrivi questa opportunità nelle prossime gare.

Queste tre settimane di pausa cadono a pennello per il rookie francese, in modo da recuperare al meglio dopo gli infortuni. Da qui alla fine della stagione c’è un appuntamento che avrà particolare importanza per il pilota e il suo team: “La Malesia sarà molto speciale per noi, la gara di casa per la squadra e molti partner. Sappiamo già che i fan non vedono l’ora di vederci. Spero che potremo dare loro qualcosa di speciale per incoraggiarli”.