Tragico incidente sul lavoro: atroce morte di un operaio

0
3387
bambina uccisa coppia anziani
Ambulanza (foto dal web)

Un operaio di 57 anni è morto folgorato durante la scorsa notte mentre stava effettuando dei lavori di manutenzione sulla linea ferroviaria a Brindisi.

Tragedia sul posto di lavoro per un operaio di 57 anni che ha perso la vita mentre stava lavorando sulla linea ferroviaria di Brindisi. L’uomo, originario di Roccagloriosa ma residente a Porta Rosa, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe rimasto folgorato mentre stava effettuando dei lavori sui cavi di alimentazione della linea. Nell’incidente sono rimasti feriti anche altri due operai che sono stati soccorsi dal personale medico del 118 giunto subito sul posto che ha li ha trasportati all’ospedale Di Summa – Perrino di Brindisi. Per il 57enne non c’è stato nulla da fare e gli operatori del 118 hanno potuto solo constatarne il decesso.

Tragedia nella notte: operaio rimane folgorato sulla linea ferroviaria

Drammatico incidente sul lavoro durante la scorsa notte, tra martedì 9 e mercoledì 10 luglio, a Brindisi. Un operaio che stava lavorando sui cavi di alimentazione della linea ferroviaria ha perso la vita. La vittima, Mario Cavalieri un 57enne di Roccagloriosa ma residente a Porta Rosa, in provincia di Salerno, secondo una prima ricostruzione riportata dalla redazione di Brindisi Report, sarebbe rimasto folgorato probabilmente perché il cestello su cui si trovava ha toccato accidentalmente un cavo in cui la tensione era ancora attiva e che non era oggetto di manutenzione. L’incidente si è verificato sulla tratta per San Vito dei Normanni della linea Lecce-Bari, intorno all’una di questa notte in via Cappuccini a Brindisi. Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 che nonostante i tentativi di rianimazione non hanno potuto far nulla per Cavalieri di cui è stato constatato il decesso. Feriti altri due operai che si trovavano con la vittima che sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale Di Summa – Perrino del capoluogo di provincia pugliese. Del caso si stanno occupando gli agenti della Polizia Ferroviaria a cui la Procura della Repubblica di Brindisi ha affidato le indagini. La salma della vittima è attualmente a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà decidere se disporre l’esame autoptico.

Leggi anche —> Liberati 350 migranti da un centro di detenzione: “Forniremo assistenza”