Pestato al parco divertimenti: il giovane è irriconoscibile – FOTO

0
518
Cristian Tarantino
Cristian Tarantino (foto dal web)

Un giovane ragazzo di 23 anni è stato pestato brutalmente mentre si trovava al parco divertimenti Etnaland, Catania. Un gruppo di persone lo avrebbe aggredito dopo avergli rubato le ciabatte.

Cristian Tarantino 23enne proveniente da Bagheria, Palermo, si trovava ad Etnaland, parco divertimenti nella provincia di Catania, in compagnia del cugino. Ad un certo punto un gruppo di ragazzi avrebbe sottratto a quest’ultimo un paio di ciabatte e da lì sarebbe sorta la lite a seguito della quale il 23enne avrebbe riportato gravi lesioni.

Tutto per un paio di ciabatte: giovane ragazzo pestato al parco divertimenti

Cristian Tarantino si trovava in compagnia del cugino all’Acquapark di Belpasso Etnaland, Catania. Usciti dalla piscina, i due si sarebbero accorti che qualcuno aveva sottratto loro le ciabatte, sicché avrebbero iniziato un giro perlustrativo per ritrovarle. La coppia di cugini avrebbe rinvenuto le ciabatte indossate da altre due persone. Dopo un leggero diverbio, Cristian Tarantino avrebbe ripreso le ciabatte e sarebbe andato via. Sembrava una questione risolta, ma invece nei pressi della zona con le sdraio si sarebbe consumato il pestaggio. Un gruppo di 8/10 persone avrebbe aggredito Tarantino con calci e pugni, addirittura lanciandogli una pietra. Per lui 40 giorni di prognosi, rottura del setto nasale, problemi alla mandibola, tumefazione degli occhi e un’operazione che lo attende al Policlinico di Palermo, riporta il quotidiano La Sicilia.

Il ragazzo avrebbe dichiarato di volere giustizia: “Voglio giustizia. Chi mi ha aggredito è fuggito via tranquillamente: i carabinieri mi hanno detto che non ci sono immagini, questo significa che potrei non avere mai giustizia. Assurdo che all’interno dell’Acquapark non ci siano telecamere“.

A denunciare i fatti pubblicamente il padre del giovane Cristian Tarantino. L’uomo tramite il proprio profilo Facebook, come riportato dalla redazione di Today, ha condiviso un post nel quale si vede il volto del figlio completamente tumefatto. Il padre del ragazzo ha scritto: “Ieri pomeriggio mio figlio si trovava a Etnaland di Catania, un ragazzo ha rubato le ciabatte a mio nipote. Loro si sono accorti chi le aveva prese, così sono andati a farsele ridare, ma ad un certo punto per tutta risposta questi hanno iniziato a inveire contro di loro. Era una decina circa. Hanno procurato a mio figlio – dice l’uomo- la rottura del naso, dello zigomo, problemi con mandibola, varie tumefazioni in faccia. Mio figlio è stato colpito anche con delle pietre. Tutto questo senza che nessuno intervenisse, solo alcune donne. Insomma, una vergogna totale. Sono intervenuti i carabinieri e non potuto fare altro che accompagnare mio figlio al pronto soccorso dove sarà a breve operato. Spero che qualcuno abbia visto o sappia qualcosa. O magari ha filmato con un telefonino tutto ciò, per poter rintracciare sti animali. Conosco un Dio di giustizia e sono sicuro che Lui farà giustizia”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il direttore di Etnaland, Francesco Russello il quale ha dichiarato: “Non era mai capitato e mai più dovrà capitare. Siamo scioccati, mi dispiace per il ragazzo. Lo abbiamo soccorso subito, allertando i carabinieri e cercato con il nostro personale il gruppo, ma sono tutti andati subito via”.

Leggi anche —> Schianto nella notte: giovane ragazzo perde la vita