MotoGP, Brad Binder in KTM Tech3 dal 2020

MotoGP, Brad Binder in KTM Tech3 dal 2020

Brad Binder gareggerà nella classe regina con il team Red Bull Tech3 MotoGP nel 2020. Ieri, il sudafricano è stato autorizzato a testare la KTM RC16 per la prima volta.

Binder, che ha preso il terzo posto assoluto nel mondiale Moto2 lo scorso anno e attualmente con 52 punti insegue il leader del campionato Alex Marquez. Lo scorso mercoledì è stato autorizzato a partire per la prima volta con la MotoGP KTM RC16, con la quale gareggerà nel 2020 per il team Red Bull Tech3 MotoGP. Il 23enne è felice: “È incredibile avere questa possibilità. Vorrei ringraziare sinceramente KTM, Red Bull KTM Tech3, il mio manager e la mia famiglia. Tutti mi hanno aiutato molto nel mio cammino verso la MotoGP. È una sensazione travolgente perché un sogno diventa realtà. Quando cresci e il tuo grande obiettivo è competere contro i migliori piloti del mondo in MotoGP, è una sensazione incredibile”.

Pit Beirer, direttore KTM Motorsport, ha detto da parte sua: “Per noi è un momento emozionante, siamo stati in grado di ingaggiare Brad per il progetto MotoGP, perché aveva solo cinque anni con noi ed è uno dei nostri campioni. Abbiamo già fatto molte esperienze insieme e celebrato successi, quindi siamo tutti felici che le cose continueranno. Ovviamente c’è una grande sfida davanti a noi e ci sentiamo responsabili per tenerlo sulla buona strada che ha intrapreso “.

Allo stesso modo entusiasta è Hervé Poncharal, che aveva già elogiato con entusiasmo Binder prima dell’impegno: “Da quando Brad era alla Rookies Cup, ho seguito la sua carriera. Penso che saremo in competizione l’anno prossimo con Brad e Miguel Oliveira, dimostrando che il nostro progetto funziona. Sarà una coppia forte e penso che avranno un buon rapporto”.

Bard Binder prenderà il posto del pilota malesiano Hafizh Syahrin, che passerà al team Red Bull KTM Ajo Moto2 di Aki o Tech3 Poncharal nel 2020.