Mattia Pasini (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Mattia Pasini (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Moto2 | Mattia Pasini cambia ancora squadra. E sostituisce un altro pilota italiano

Mattia Pasini ha finalmente trovato casa. In questa stagione così folle, iniziata senza un contratto da titolare, e poi proseguita sostituendo di gara in gara i colleghi infortunati in diverse scuderie (Pons ad Austin, Angel Nieto a Jerez e poi per tre Gran Premi alla Petronas), ora il 33enne pilota italiano ha trovato un accordo per disputare tutta la seconda metà della stagione con la stessa squadra.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Si tratta del team Tasca Racing, che ha scelto il Paso per sostituire Simone Corsi, con cui l’inizio di stagione è stato deludente: in nove appuntamenti, è giunto a punti soltanto due volte. Una brutta battuta d’arresto per il romano che, dopo il quattordicesimo posto finale nello scorso campionato, si aspettava di migliorare restando nella stessa formazione: così non è stato, però, anche per colpa di tre ritiri consecutivi a Jerez, Le Mans e al Mugello. A partire dal Gran Premio della Repubblica Ceca in programma il mese prossimo a Brno, dunque, sarà proprio Mattia Pasini a salire sulla Kalex della squadra italiana, per diventarne portacolori ufficiale.

Leggi anche -> Pasini a TMW: “Perché Marquez non dominerà. Vale? È ancora giovane”

“Sono felice di poter correre questa seconda parte di campionato con Tasca Racing”, ha commentato Pasini. “L’obiettivo delle prossime gare è di finire tra i primi cinque”. Gli fa eco il team principal Enrico Tasca: “Non è stata una decisione facile cambiare pilota in corsa. Ringrazio sinceramente Simone per questi quasi due anni assieme di grandi emozioni. Sono felice però di avere a disposizione un pilota del calibro di Mattia per finire questa stagione sportiva, in cui possiamo toglierci ancora delle soddisfazioni”.