È morta all’età di 96 anni la celebre attrice di cinema e teatro Valentina Cortese. I funerali si svolgeranno venerdì nella chiesa di San Marco.

È venuta a mancare all’età di 96 anni, a Milano, la celebre attrice Valentina Cortese. La camera ardente sarà allestita al Piccolo teatro Grassi, nello stesso luogo di quella per Franca Rame. I funerali, invece, si terranno venerdì alle 11 presso la chiesa di San Marco.

Muore a 96 anni Valentina Cortese: numerosi i messaggi di cordoglio

Il presidente dell’Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) Carlo Fontana, come riportato dall’Ansa ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la morte della celebre attrice Valentina Cortese dichiarando: “Con la scomparsa di Valentina Cortese lo spettacolo italiano perde l’ultima diva del cinema e del teatro. Una perdita ancor più dolorosa – afferma Fontana – per il sottoscritto, che ha avuto l’onore di conoscerla e frequentarla sin da giovane“. Fontana ha proseguito dicendo: “Dei tanti ricordi che mi legano alla Cortese, indimenticabile quello legato alla sua interpretazione nei panni di Ilse ne I giganti della montagna, uno dei suoi maggiori successi in ambito teatrale, un mondo nel quale entrò prepotentemente grazie all’incontro con Giorgio Strehler“.

Numerosi messaggi provengono anche dai social. Uno fra tanti quello del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il quale ha scritto: “Oggi ci ha lasciato Valentina Cortese, un vero talento milanese che ha lavorato con i grandi maestri del cinema e del teatro italiano e internazionale, regalandoci opere meravigliose e indimenticabili“.

Il Piccolo Teatro di Milano, dove verrà allestita la camera ardente, ha voluto omaggiare la memoria della celebre attrice con queste parole: “Ciao adorata Valentina, tu sei il Piccolo, tu sei il teatro e anche di più, ipnotica, raffinata, impetuosa. Tutto il Piccolo Teatro piange la scomparsa di Valentina Cortese, donna splendida, elegante, ironica, attrice immensa, voce e occhi di una scena infinita“.

Valentina Cortese, come riportato dall’Ansa, era divenuta famosa grazie a numerosi spettacoli la cui regia era di Giorgio Strehler, tra cui “Arlecchino servitore di due padroni” di Goldoni, “Santa Giovanna dei Macelli” di Brecht, “I giganti della montagna” di Pirandello, “El nost Milan” di Bertolazzi e “Platonov e gli altri” di Cechov.

Leggi anche —> Allarme maltempo: spiagge devastate