Allarme maltempo: spiagge devastate

0
209
Maltempo Marche
(foto dal web)

Nella giornata di ieri si sono abbattuti forti temporali e raffiche di vento su gran parte delle Marche, causando ingenti danni.

Le Marche sono state colpite da un’ondata di maltempo che ha causato ingenti danni soprattutto lungo le coste. Intere spiagge sono state devastate da temporali e forti raffiche di vento che hanno spazzato via diversi oggetti, tra cui ombrelloni e sdraio finite anche in mare.

Spiagge devastate: Marche colpite dal maltempo

Le condizioni meteorologiche soprattutto sul versante adriatico sono particolarmente critiche. Sulle Marche si sono abbattuti violenti temporali e forti raffiche di vento che ne hanno devastato le spiagge. Numana, località balneare della Riviera del Conero, provincia di Ancona è stata sconvolta dal maltempo. Ombrelloni, sdraio ed addirittura i tavolini delle strutture di ristoro, sono stati trascinati via dal vento, alcune di queste suppellettili sono finite addirittura in mare. I danni, come riportato dalla redazione di SkyTg24, oltre che ingenti sono evidenti. Sulla pagina Facebook di “Cornero from above” sono state pubblicate le foto scattate da un drone del disastro. A subire l’ondata di maltempo l’intera regione. I forti temporali si sono abbattuti anche su Ancona, dove una vera e propria tempesta d’acqua, congiuntamente a grandine e raffiche di vento hanno messo in ginocchio la città. Le forti precipitazioni si sono registrate improvvisamente a partire dalle 18.

A Loreto, provincia di Ancona, a causa del forte maltempo un albero è addirittura caduto sul padiglione di un ospedale ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per rimuoverlo, fortunatamente nessuna auto è stata coinvolta nel cedimento. Anche i centri di Pesaro, Jesi ed Ascoli Piceno sono stati vittima dell’improvviso mutamento climatico. Sulle coste i bagnanti colti alla sprovvista dalla tempesta sono fuggiti via di corsa dalle spiagge. Numerosi sono stati gli interventi complessivi dei pompieri in tutta la regione che è stata colpita da questa ondata di maltempo che potrebbe non essersi conclusa dato che è tornata l’allerta meteo per ben sei regioni e una provincia: Piemonte, Lombardia, la provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Marche. Queste condizioni meteorologiche sfavorevoli sono dovute al cedimento dell’alta pressione africana che ha permesso l’arrivo di un’ondata di aria fredda scontratasi con quella calda che aveva investito il nostro paese.

Leggi anche —> Liberati 350 migranti da un centro di detenzione: “Forniremo assistenza”