Andrea Iannone

MotoGP, Aprilia felice in vacanza. Iannone alza il mirino

Finale agrodolce per Aprilia che al Sachsenring si vede finalmente lottare con il gruppo davanti, ma al penultimo giro Aleix Espargarò cade infrangendo un buon risultato mentre era in nona posizione. Andrea Iannone conferma i passi avanti intravisti ad Assen e chiude in 13esima piazza.

Aleix nella prima parte di corsa ha seminato il fratello Pol, è rimasto sempre attaccato al plotone che comprendeva Dovizioso, Mir, Miller, Petrucci, Rossi e Morbidelli. Nel finale, dopo un emozionante duello con Morbidelli, ha guadagnato la nona posizione ma, all’inizio del penultimo giro, è scivolato alla curva 1.

“Finalmente siamo stati competitivi. Mi dispiace per il team e per tutti quelli che lavorano a questo progetto, quando finisci una gara con una caduta sei arrabbiato, ma oggi sono anche soddisfatto perché siamo riusciti a rimanere nel gruppo nel quale vogliamo lottare, tra la quarta e la decima posizione. Ho fatto una buona partenza, non avevo un gran grip al posteriore ma ero molto forte in frenata e sono riuscito ad agganciare Rossi. Quando lui ha superato Morbidelli ho faticato a fare lo stesso e mi sono un po’ innervosito, quando ci sono riuscito e cercavo di chiudere il gap ho commesso un piccolo errore alla curva 1 e sono scivolato. Non siamo in lotta per il titolo, quindi quando ho visto la possibilità di agguantare l’ottavo posto ci ho provato. Peccato per come è finita, ma sono molto soddisfatto di come siamo andati in questo weekend”.

Andrea Iannone alza l’asticella

Andrea Iannone ha confermato il trend di crescita iniziato dalla gara di Barcellona e confermato in Olanda. Dopo un inizio difficile ha guadagnato confidenza girando con tempi sempre più simili a quelli più avanti. Nel finale sorpassa Nakagami e conquista l zona punti in 13esima piazza.

“Arriviamo alla pausa estiva in crescendo, da Barcellona in avanti abbiamo fatto un piccolo step e da qui dobbiamo ripartire per la seconda metà di stagione. Oggi non è stata una gara facile, a gomma nuova ho sofferto ma con il passare dei giri ho iniziato a migliorare. Portiamo a casa punti ma soprattutto ho maggiore fiducia in sella, riusciamo a capire meglio la RS-GP e abbiamo ben chiari i punti su cui bisogna lavorare. Spero che i ragazzi a casa riescano a preparare qualcosa di nuovo già per Brno, il nostro obiettivo da qui in avanti sarà lottare costantemente per la top-10”.