Fernando Alonso (©Getty Images)

F1 | Alonso si offre gratis per tornare in F1: la risposta dei team

A quanto pare la collaborazione tra Fernando Alonso e la McLaren sarebbe giunta al capolinea. Dopo la mancata qualificazione alla 500 Miglia di Indianapolis, i rapporti tra le due parti si sarebbero inaspriti, nonostante per il momento il CEO della scuderia di Woking preferisca annacquare il tutto.

Queste indiscrezioni sono fasulle“, ha cercato di negare il manager americano parlando con l’Associated Press. “Il nostro rapporto con Nando e solido e poi c’è un contratto“.

Non contento di questa affermazione via agenzia stampa, il big boss del team inglese ha voluto pubblicare un comunicato ufficiale sul sito della squadra. “Non è cambiato nulla nella nostra relazione lavorativa. Alonso resta ambasciatore del marchio, mentre per il ritorno a Indianapolis ancora non è stato definito nulla“.

Dal canto suo, raggiunto dalle voci di divorzio, Alo è intervenuto direttamente dalla sua pagina Twitter buttandola sul ridere. “Che giornata! E non è neppure il primo aprile!!“.

Futuro in UK o meno, che fine farà il Samurai nel 2020 non è ancora dato sapersi. Di certo lo spagnolo non parteciperà al campionato endurance, che ha abbandonato. Per il resto, invece, è tutto in divenire.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In più occasioni nei mesi scorsi il due volte iridato di F1 aveva proclamato il suo interesse a rientrare nel Circus, possibilmente in Mercedes, piuttosto che in Ferrari o in Red Bull, ma fino ad oggi si pensava potesse essere una mera chiacchiera da bar. Un auspicio senza basi.

Diversamente, come confermato da Motorsport.com, l’asturiano avrebbe già effettuato un giro di chiamate per verificare se ci fosse un posto libero, anche gratis, per lui, l’anno prossimo. Tuttavia al solo sentire il suo nome e al pensiero delle polemiche che ama innescare, tutti avrebbero deciso di rifiutare.

Chiara Rainis